Redazione

Redazione

Email: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

ominosaxLa più grande collezione al mondo di saxofoni, con oltre 600 esemplari, raccolta in uno spazio policulturale a Maccarese. Si inaugura il 7 settembre con un pluri sax-concerto


Si inaugurerà a Fiumicino (Roma), il primo Museo del Saxofono, fino a questo momento l’unico, nel panorama internazionale, dedicato al famoso strumento. Nato dall’amore, esperienza e meticolosa raccolta compiuta in oltre 30 anni di attività dal musicista e docente Attilio Berni, il Museo ospiterà una collezione di centinaia preziosi esemplari per dar forma alla storia, ai sogni ed alle passioni da sempre “soffiate” nel più affascinante degli strumenti musicali.

sax Dal piccolissimo soprillo di 32cm al gigantesco contrabasso di 2mt, dal Grafton Plastic agli strumenti dell'inventore Adolphe Sax, dal mitico Conn O-Sax al Selmer CMelody di Rudy Wiedoeft, dal Jazzophone, tromba-sax con doppia campana, ai grandiosi Conn Artist De Luxe, dai sax a coulisse ai saxorusofoni Bottali, dai tenori Selmer appartenuti a Sonny Rollins e Tex Beneke all’Ophicleide, dal mastodontico sub-contrabasso J'Elle Stainer, il sax più grande del mondo vincitore del Guiness World Records di proprietà di Gilberto Lopes, ai sax-giocattoli; un'esposizione di stupefacenti strumenti per districarsi nelle innumerevoli metamorfosi del saxofono e l'incontro diretto con i grandi capolavori delle fabbriche Conn, Selmer, King, Buescher, Martin, Buffet Crampon, Rampone, Borgani, Couesnon, seguendo un connubio tra arte ed artigianalità, creatività e tradizione che dalla bottega dell'inventore Adolphe Sax giunge fino ad oggi: questo, e molto altro ancora, in un autentico spazio della cultura musicale “saxy” che ospiterà anche spazi espositivi e ristorativi, visite guidate, audizioni con gli strumenti dei grandi musicisti del passato, corsi di musica, masterclass, conferenze, rassegne, installazioni multimediali e, naturalmente, molti concerti.

E sarà una festa poliedrica del saxofono quella prevista il 7 settembre, a partire dalle 18:00 e con ingresso libero a tutti, nei nuovissimi spazi di Maccarese, quando – dopo la performance di apertura della banda comunale, si succederanno sul palco il duo guidato dall’astro nascente del sax classico Jacopo Taddei (ore 19:00) e l’Hammond Trio di Rosario Giuliani (ore 21:00) alternandosi con incursioni musicali Dixieland della street band di Pier Carlo Salvia.

Il Museo del Saxofono gode del Patrocinio di Regione Lazio, Comune di Fiumicino e Ambasciata del Belgio. Sono partner del progetto Anipo (Francia) e Farmacie Comunali Fiumicino.
L'iniziativa è stato realizzata grazie al sostegno di: Selmer Paris (Francia), D'Addario Company (Usa), Borgani (Italia), BCC Roma, Eppelsheim (Germania), International Woodwind (Usa), J'Elle Stainer (Brasile).

 

 

Museo del Saxofono
via dei Molini snc (angolo via Reggiani)
00054 - Maccarese, Fiumicino (RM)

PROGRAMMA INAUGURAZIONE
Sabato 7 settembre 2019
ore 18:00 – Banda comunale di Fiumicino
ore 19:00 - Jacopo Taddei duo
ore 21:30 - Rosario Giuliani Hammond Trio

Durante la serata incursioni musicali Dixieland con la street band di
Pier Carlo Salvia

Sito web ufficiale:
https://www.museodelsaxofono.com/

La Redazione

 

PRIMA EDIZIONE DI LA THUILE BLUES FESTIVALthuile
16 – 17 AGOSTO 2019

lathuileblues
La bellezza e la storia di La Thuile si fondono con le note struggenti del blues nella prima edizione di La Thuile Blues Festival che si terrà il 16 e il 17 di agosto.
In questa due giorni musicale, a partire dalle ore 15:00, dieci blues band suoneranno lungo le strade e i vicoli del paese creando un’atmosfera suggestiva, tra queste la torinese Mailky Blues Band e le aostane Boj e Blues Power.

Mentre la sera sarà la volta di due importanti band italiane: il 16 agosto vedremo sul palco centrale Three Steps, gruppo nato a Roma nel 2013 dall’incontro e dalla comune passione per il blues di Giulio Giancristofaro, Egidio Marchitelli e Oscar Marino; il 17 agosto si esibiranno i Blue Cat Blues, band di Matera, diretta da Donato Corbo e Rosario Claps.
Un paese in festa dove scoprire, tra una nota e l’altra, un territorio di confine, dall’antico passato e dal contesto naturale sorprendente. Un luogo tra i più incantevoli delle Alpi Graie, nel quale evidenti testimonianze raccontano del passaggio di Celti, Salassi e Romani. Un borgo sovrastato dalla bellezza del ghiacciaio del Rutor, dalle grandiose cime della catena del Monte Bianco e immerso nelle mille sfumature di una natura selvaggia e incontaminata, nella quale è bello perdersi. Una località di montagna autentica dove il piacere della musica si armonizza con quello del gusto attraverso piatti e prodotti enogastronomici che raccontano del forte legame con il territorio e di tradizioni che si sono tramandate nel tempo. Una meta d’eccellenza per gli amanti della neve che, in inverno, hanno a disposizione un ampio comprensorio sciistico internazionale con oltre 150 km di piste, tra le quali la famosa 3 Franco Berthod che, dopo le gare del 2016, il 29 febbraio e il 1^ marzo 2020 sarà ancora scenario di competizioni di discesa libera e superG della Coppa Del Mondo di Sci femminile.

Una destinazione che in estate promette il piacere di attività outdoor, trekking, cavallo, cayoning, solo per citarne alcune, e dove i rider trovano nell’Mtb Natural Trail Area l’ambiente ideale per dar sfogo alla loro passione sui percorsi che sono entrati nel calendario delle più importanti manifestazioni Italiane e Internazionali di Enduro, ultima in ordine di svolgimento i Campionati Italiani Assoluti di Enduro che si sono tenuti il 3 e 4 agosto 2019.

 

La Redazione

MuseoNazionaleScienzaTecno

Giovedì 15 agosto apertura dalle 10 alle 19

 Da martedì 13 a domenica 18 agosto il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia resta aperto ogni giorno con un programma speciale di attività che si svolgono dalle 14 alle 18 e nel giorno di Ferragosto a partire dalle 11.
Giovedì 15 agosto apertura dalle 10 alle 19.
Nella Tinkering Zone è possibile partecipare all’attività Piste per biglie acrobatiche in cui adulti e bambini a partire da 8 anni inventano percorsi arditi per far correre le biglie.
Per i bambini dai 3 ai 6 anni, tante attività interattive dedicate con bolle di sapone, matematica, ombre e luci colorate.

Per tutta l’estate, al mattino, con il biglietto aggiuntivo si può visitare insieme a una guida l’interno del sottomarino Enrico Toti per scoprire un oggetto affascinante e ricco di storia.

Restano sempre visitabili le esposizioni permanenti, dall’Area Spazio con il frammento di Luna alle locomotive di altri tempi, dai grandi velieri agli aerei pionieri del volo.

leonardo parade2 Con il biglietto del Museo si possono visitare anche le mostre temporanee Leonardo da Vinci Parade, con l’esposizione dei modelli storici leonardeschi accostati ad affreschi del XVI secolo; Fragility and Beauty, per vedere il nostro pianeta con gli occhi dei satelliti e capire quanto questi strumenti possano contribuire a monitorare i cambiamenti e a salvaguardare l’ambiente; Batman: 80 Years of Technology, che celebra gli 80 anni del supereroe più iconico della storia in un percorso a immagini incentrato sulla Bat-Tecnologia.
È inoltre possibile prenotare online visite guidate in inglese alla mostra Leonardo da Vinci Parade, ogni giovedì e venerdì alle 14 fino al 15 settembre.

 

 

SPECIALE FERRAGOSTO

ATTIVITÀ PER BAMBINI PIÙ GRANDI E ADULTI
Le attività nella Tinkering Zone si svolgono a ciclo continuo, senza prenotazione. Le attività negli altri laboratori o le visite guidate sono prenotabili direttamente al Museo il giorno della visita fino a esaurimento posti oppure online insieme all’acquisto del biglietto.
Da martedì 13 a domenica 18 agosto
RiVolta la pila
i.lab Chimica | da 9 anni | martedì, mercoledì e venerdì ore 14
Quanta chimica c’è nelle batterie che usiamo tutti i giorni? Costruiamo una pila per scoprire come funziona.
L’ora d’aria
i.lab Chimica | da 6 anni | martedì, mercoledì e venerdì ore 15
Sperimentiamo come rendere una birra schiumosa e come spegnere gli incendi, scopriamo l’ossigeno contenuto nell’aria e il peso dell’anidride carbonica.
Uniti e divisi
i.lab Chimica | da 7 anni | martedì, mercoledì e venerdì ore 16
Con imbuti e filtri lavoriamo con sostanze solide e liquide. Sperimentiamo come si possono unire, mischiare, separare e sciogliere.
Pista per biglie acrobatiche
Tinkering Zone | da 8 anni | giovedì 15 agosto dalle 11 alle 13 e dalle 14 alle 18; sabato e domenica dalle 14 alle 18

PER I PIÙ PICCOLI (3-6 ANNI)
Attività prenotabili direttamente al Museo il giorno della visita fino a esaurimento posti oppure online insieme all’acquisto del biglietto.
Matematica in equilibrio
Dal 13 al 16 agosto - ore 14 e 16
15 agosto - ore 11, 14 e 16
17 e 18 agosto - ore 15
Cubi, coni e cilindri. Giochiamo con la matematica e impariamo a riconoscere le forme per tenerle in equilibrio creando coloratissime costruzioni.
Ombre e pianeti
Dal 13 al 16 agosto - ore 15
15 agosto - ore 12, 15 e 17
Viviamo insieme una fantastica avventura nello spazio. Ascoltiamo una divertente storia spaziale e inventiamo nuovi personaggi per creare una missione verso pianeti lontani utilizzando le luci e le ombre.

MOSTRE
Leonardo da Vinci Parade
Fino al 13 ottobre 2019
Una visita alla mostra temporanea in cui sfilano in parata accostamenti insoliti di arte e scienza, tra gli affreschi del XVI secolo provenienti dalla Pinacoteca di Brera e una selezione degli storici e spettacolari modelli leonardeschi, alcuni da tempo non visibili. Un percorso inedito sui diversi campi di interesse e studio di Leonardo dedicati all’ingegneria e alla tecnica per valorizzare la collezione storica con cui il Museo apriva al pubblico nel 1953.
Visite guidate in inglese dal 25 giugno al 15 settembre, ogni giovedì e venerdì alle 14. Durata 45 minuti | da 9 anni | prenotabile on line.
Clicca qui per foto e cartella stampa della mostra.

Fragility and Beauty - Taking the pulse of our planet from space
Fino al 6 gennaio 2020
La mostra, promossa e organizzata dall’Agenzia Spaziale Europea (ESA), in collaborazione con l’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) e con National Geographic media partner, vuole creare un collegamento tra ricerca scientifica, tecnologia spaziale e pubblico sul tema dei cambiamenti climatici e dello sviluppo sostenibile, del loro impatto sugli ecosistemi terrestri e le conseguenze sul futuro del pianeta. Attraverso le immagini raccolte dai satelliti, si scoprono i luoghi più straordinari e remoti della Terra, per riflettere sulla fragilità del nostro pianeta.
Clicca qui per foto e cartella stampa della mostra.

Batman: 80 Years of Technology
Fino al 10 settembre
La mostra, organizzata da DC e Warner Bros, vuole omaggiare l’80esimo anniversario di Batman, proponendo decine di rari e curiosi albi originali americani, dagli anni ’40 ad oggi, in un percorso storico-critico incentrato sul lato “Tech” del personaggio. Tredici opere originali di alto prestigio, di grandi artisti a livello internazionale – Milo Manara, Gabriele dell’Otto, Simone Bianchi, Giuseppe Camuncoli, Bill Sienkiewicz completano l’esposizione. Una rara videointervista realizzata dal giornalista Vincenzo Mollica a Bob Kane – il creatore di Batman – permetterà inoltre di scoprire direttamente dalla bocca del suo ideatore tutte le ispirazioni e i sogni che hanno portato alla nascita dell’Uomo Pipistrello.
Clicca qui per foto e comunicato stampa della mostra.

Il programma completo di MuseoEstate è disponibile all’indirizzo:
http://www.museoscienza.org/news/museoestate2019/

Alcune attività sono prenotabili online fino al giorno precedente, acquistando il biglietto del Museo. Le attività sono inoltre prenotabili all’ingresso il giorno stesso della visita, fino a esaurimento posti. Massimo 1 attività al giorno per persona.

Tutte le attività sono incluse nel biglietto d’ingresso salvo dove diversamente indicato.

INFORMAZIONI PER IL PUBBLICO
Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci
Dove siamo: Ingresso Via San Vittore 21 - 20123 Milano
Giorni di apertura: aperto da martedì a domenica.
Orario estivo: da martedì a venerdì 10-18 | sabato e festivi 10-19.
Biglietti d’ingresso
intero 10,00 € | ridotto 7,50 € per bambini e giovani da 3 a 26 anni; persone oltre i 65 anni; gruppi di almeno 10 persone; giornalisti in visita personale dietro presentazione del tesserino dell’Ordine dei Giornalisti in corso di validità e compilando il form di accredito; docenti delle scuole statali e non statali; convenzioni |
speciale 4,50 € per gruppi di studenti accompagnati dall’insegnante previa prenotazione.
Ingresso gratuito per: visitatori disabili e accompagnatore, bambini sotto i 3 anni; giornalisti che stanno realizzando un servizio sul Museo, accreditati in precedenza.
Visite guidate al sottomarino Enrico Toti
Il biglietto per la visita guidata all'interno del sottomarino Enrico Toti può essere acquistato solo in aggiunta a quello del Museo.
Il costo è di 8 € + il biglietto del Museo (+2 € di prevendita). Prevendite online su www.museoscienza.org. Info e prevendite: tel.02.48555330, attivo il martedì e il venerdì dalle 13.30 alle 16.30. Info anche scrivendo a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Biglietti online
Sul sito del Museo è possibile acquistare il biglietto d’ingresso al Museo – intero o ridotto, il biglietto per il sottomarino Enrico Toti. È possibile prenotare altresì alcune attività interattive e visite guidate (max. 1 attività per persona), al costo di prevendita di 1 euro.
MUST SHOP: da martedì a domenica, dalle 10.00 alle 19.00; lunedì chiuso.
www.museoscienza.org | This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. | T 02 48 555 1

La Redazione

 

Sabato 20 luglio 2019, speciale edizione serale del Mercato della Terra per la  biodiversità

 E fino a dicembre 2019 si terrà ogni terza domenica del mese

 padernello

Non un luogo qualunque, non un mercato qualunque. Il luogo è quello di un bellissimo e vero castello medievale, con un ponte levatoio ancora funzionante che, maestoso, emerge dall’acqua del suo fossato: si tratta del Castello di Padernello, a Borgo San Giacomo, nella Bassa Bresciana. Uno spazio in cui il tempo sembra essersi fermato e in cui la vocazione agricola è ancora quella predominante. Il Mercato è quello della Terra, un progetto Slow Food che si basa sulla costruzione di alleanze sul territorio. E i prodotti venduti corrispondono a criteri qualitativi ben precisi. Buono, pulito e giusto: questi i tre aggettivi che riflettono l’obiettivo di valorizzare i prodotti e salvaguardare la storia e la cultura alimentare di una comunità, nonché il paesaggio e il territorio. I produttori mostrano infatti direttamente ai consumatori come oggi sia semplice abbracciare un’idea di spesa più consapevole, che si allontani dalle logiche della Grande Distribuzione. Un mercato a chilometro zero, nato undici anni fa come luogo di scambio del cibo sano, sostegno e vigore dell’economia locale. A un primo gruppo, storico, di prodotti della Bassa Bresciana, si sono poi aggiunti produttori provenienti da territori confinanti e non, ampliando così l’offerta dei prodotti offerti e arricchendo il mercato. L’idea è infatti quella che, salvaguardando l’identità del cibo del territorio e l’agricoltura di prossimità, si possa stimolare la biodiversità delle produzioni agricole. Il Mercato della Terra si tiene sempre la terza domenica del mese, ad eccezione del mese di luglio che cade di sabato sera. I giorni in cui la nuova edizione avrà luogo, sono: il 20 luglio, quando avrà luogo una speciale edizione serale, il 15 settembre, il 20 ottobre, il 17 novembre, il 15 dicembre. Gli appuntamenti si rinnovano di mese in mese, portando a ogni nuovo incontro delle novità. Non solo un mercato, ma un’esperienza che promuove una filosofia genuina.

Il mercato è  anche l’occasione giusta per effettuare una visita guidata e scoprire gli ambienti ricchi di storia e di arte del Castello di Padernello.

Orari visite al Castello

dal Martedì al Venerdì: 9.00 - 12.00 / 14.30 – 17.30

Sabato: 14.30 – 17.30

Domenica: 14.30 – 18.30

Ultimo ingresso un’ora prima della chiusura.

 

Per informazioni e prenotazioni: Fondazione Castello di Padernello

Via Cavour, 1 Padernello -  Borgo san Giacomo (BS) - Tel. 030 9408766

 This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.t -  www.castellodipadernello.it 

 La Redazione

 

 

Losanna in giardino, a tavola e in mostra

lausanne jardins 2019 2000
L'’estate 2019 della capitale del Vaud sarà pennellata da mille colori, immersa nel verde e nelle fragranze floreali. Da giugno a ottobre, torna Lausanne Jardins, evento che delinea un autentico fil vert fra i quartieri cittadini regalando prospettive insolite. Cornice unica di tanti appuntamenti culturali, gastronomici, sportivi, musicali. La nota distintiva di una vacanza fuori da luoghi e spazi comuni, rilassante, adatta ad un pubblico di tutte le età. E, in molti casi, a partecipazione gratuita.
Fino al 12 ottobre Losanna tappezza parchi, ponti, marciapiedi, spazi in superficie (e non) con 31 giardini temporanei, realizzati nella rassegna internazionale in programma ogni 5 anni. Temi chiave dell’edizione 2019 sono l’utilizzo gardenparties 768x508 Copyright Garden Partiesdell’acqua e del suolo pubblico, l’importanza delle aree non ancora cementificate e di quelle sotterranee. Giardini “da vivere”, poetici, didattici che, grazie ad azioni interattive, attività, visite guidate, incontri, laboratori creativi, letture e filmati raccontano la propria storia in rapporto alla città. Oltre ai progetti di celebri architetti del paesaggio, alcuni allestimenti sono nati in collaborazione con gli studenti di prestigiosescuole: ECAL (arte), EPFL (architettura); HEPIA (paesaggio) così da mettere in luce nuovi talenti.

A disposizione del pubblico, una mappa (scaricabile dal sito) che delinea, da est ad ovest della città, due percorsi di visita, uno in superficie ed uno sottoterra. https://lausannejardins.ch
Sul tema del verde pubblico, da ricordare anche le Garden Parties di Losanna, incontri culturali gratuiti in programma dal 20 luglio al 19 agosto


Lausanne à Table, quando l’appetito vien mangiando:
L’agenda della ormai consolidata Lausanne à Table, festa della tavola e della convivialità che anima Losanna fino al 14 dicembre, conta quest’anno 45 eventi e 109 occasioni per Tavole effimere al Museo lausanne à Tablecelebrare, nei modi più diversi, autentici e divertenti, riti, tradizioni e sapori della tavola curati direttamente da artigiani, ristoratori, contadini chiamati a valorizzare i prodotti locali (programma completo sul sito www.lausanneatable.ch). Tra gli eventi di spicco, un déjeunersur l’herbe nel parco dell’Hermitage (6/07); la cucina in tutti gli stati (27/7) ricette del mondo realizzate con prodotti locali; ilPic-Nic del 1° agosto per la Festa Nazionale elvetica; il Brunch con vista (18/8). Originale esordio perle tavole effimere nei musei, che abbina la visita guidata di uno dei 12 musei di Losanna e Pully al la possibilità di cenare fra i suoi tesori, secondo menu a cura di noti chef ispirati al museo stesso. I posti disponibili per le 12 serate verranno tirati a sorte il 1° luglio. Iscrizioni sul sito www.lausanneatable.ch

Arte e cultura in pieno restyling
Lavori in corso per alcune delle principali istituzioni museali di Losanna. La più significativa è Plateforme 10 che entro l’autunno del 2021 riunificherà 3 musei in un nuovo quartiere della cultura, a due passi dalla stazione ferroviaria. Creata ex novo su un’area di 25mila mq sinora chiusa al pubblico, laddove un tempo sorgevano le officine destinate alla manutenzione delle locomotive, il 5 ottobre aprirà inizialmente il nuovo MCBA (Museo delle Belle Arti) progettato dallo studio spagnolo Barozzi/Vega. Per la stessa data è fissata l’inaugurazione di “ATLAS - Cartographiedu don”, prima mostra del nuovo spazio, visitabile fino al 16 febbraio 2020. (www.mcba.ch )
Il nuovo distretto artistico vedrà successivamente la ricollocazione del Musée de l’Elysée, tempio della fotografia, e del Mudac, museo del designwww.plateforme10.ch
E’ chiusa fino al 17 settembre la Collection de l’Art Brut, istituzione unica al mondo che, per volontà del francese Jean Dubuffet, raccoglie opere e manufatti nati dal disagio. Il 18 settembre, il museo riaprirà, dopo una serie di interventi alla struttura, con la mostra “Carlo Zinelli, Recto – Verso”. Esposizione che, fino al 2 febbraio 2020, metterà in luce la figura di questo artista veronese ritenuto uno degli esponenti più rappresentativi de l’Art Brut. Lo stesso Dubuffet, sin dal 1963, ne acquistò numerose opere grazie alla intermediazione de noto psichiatra Vittorino Andreoli, primo sostenitore del valore artistico di Zinelli. (www.artbrut.ch )


In estate, più che mai, la città svela angoli nascosti e lati sconosciuti. Ecco alcuni spunti per visite tra citazioni letterarie e sorprese per i più piccoli.
Viaggio nel tempo a piedi o in bicicletta (volendo anche a noleggio) – L’estate è ideale per ripercorrere la storia di Losanna e dintorni. Lungo le rive del lago, tra il borgo medievale di Lutry e gli scorci floreali che ammantano Morges, si snoda un tracciato di 15 km profilato da belle spiagge, giardini che sfiorano l’acqua, sentieri che si perdono nel verde della collina. Qua e là, resti del sito romano di Lousonna (l’antica Losanna), la necropoli di Vidy e di Chamblandes (4'500 a.C.), i menhir di Lutry (3'000 a.C.), il Castello e il lungolago alberato di Ouchy, sorto sui terreni sottratti al lago per realizzare la zona ricreativa di Vidy, sede dell'Esposizione Nazionale del1964. Spunti per ammirare una Losanna a cavallo del tempo, sospesa fra un passato lontano e quel futuro che è già presente nel campus dell'Università e del Politecnico Federale.
Il lago, primo richiamo turistico della città sin dall’800 che nel 1927 vide aprire i primi stabilimenti balneari, in estate è un’autentica palestra dove dedicarsi a svariate attività o a momenti di sana pigrizia. Il lungolago di Ouchy è la base di partenza per crociere sui battelli della CGN fra cui si distinguono eleganti scafi a vapore (www.cgn.ch ) ; per noleggiare pedalo, kayak, barche elettriche o a energia solare. Ai meno attivi si addicono invece piacevoli soste sulle terrazze estive come la Jetée de la Compagnie, per un po’ di tintarella, un brunch domenicale, una sessione di yoga sul pontile.

Non mancano le passeggiate letterarie: un blocco di case pittoresche sparse su due o tre colline… dominate dalla cattedrale… come una scala dove un pensiero saliva di gradino in gradino e cresceva ad ogni passo. Così Victor Hugo descriveva Losanna, mentre Alexandre Dumas padre la paragonava, con le sue case bianche e i suoi campanili slanciati, a uno stormo di cigni che si scaldano al sole. Sono solo alcuni dei tanti letterati che hanno trovato ispirazione in città. Chi per brevi soggiorni, chi per lunghi periodi, tutti hanno lasciato un ricordo, una traccia che oggi può ricomporre un virtuale percorso letterario. In una stanza dell’attuale Hotel Angleterre&Résidence, Lord Byron scrisse la poesia “Il prigioniero di Chillon”; mentre nella quiete di quella che oggi è Avenue Tissot, Charles Dickens lavorò al romanzo “Dombey and Son”. Nel ‘900, Georges Simenon, che a Losanna visse per circa 30 anni, trovò la vena creativa per svariati romanzi, in particolare “La disparition d’Odile”. Senza dimenticare il veneziano Hugo Pratt che fra le vigne del Lavaux, a Grandvaux (dove ora è sepolto), visse per oltre 10 anni immaginando alcune delle avventure esotiche di Corto Maltese. (www.lausanne-tourisme.ch 
Un omaggio per i piccoli ospiti – E’ un autentico Carnet di Viaggio quello che Lausanne Tourisme ha preparato per i piccoli ospiti, dai 5 ai 10 anni: un kit, completo di colla, matite colorate, temperino e suggerimenti per attività ludiche e creative. I genitori interessati possono ritirarlo presso gli uffici del turismo mostrando la propria Lausanne Transport Card, offerta a chi alloggia in un albergo losannese.www.lausanne-tourisme.ch
 
Giugno – settembre:Lausanne à l’heure d’été è un eclettico e prestigioso cartellone estivo di festival, incontri culturali, passeggiate, atelier. 450 appuntamenti gratuiti fra cui spiccano la Festa della Musica (21 giugno, www.fetemusiquelausanne.ch ) quest’anno all’insegna della diversità; la Notte delle Immagini (22 giugno, www.nuitdesimages.ch); il 48° Festival de la Cité (9 - 14 luglio, www.festivalcite.ch) rassegna multidisciplinare con oltre 90 proposte artistiche; il 23° Festival di Musica Estemporanea (18 - 23 agosto, www.fmil.org) consacrato a riscoperta ed improvvisazioni della musica classica; e l’ormai tradizionale Notte dei Musei, che il 21 settembre, dalle 14 alle 2 di notte, inviterà a scoprire oltre 20 musei e luoghi del Patrimonio di Losanna e dintorni. www.lanuitdesmusees.ch 


20 luglio – 19 agosto: LeGardens Parties, cinque week end d’estate da vivere nella frescura di parchi storici cittadini. Gli appuntamenti gratuiti si rivolgono in particolar modo alle famiglie e vanno dalla danza alla musica, dal cinema all’arte di strada, dal teatro alle cacce al tesoro. www.lausanne.ch 

6 - 8 settembre:Equissima che dal 1994, un meeting che riunisce prove classiche come il concorso d'attacchi (dressage, manovrabilità e maratona) al concorso completo d'equitazione (dressage, salto e cross-country). In programma anche una gara di mascalcia e dimostrazioni di volteggio. www.equissima.ch  


Qualche assaggio per l' Autunno:
20 - 21 settembre: LGTRAIL Ginevra – Losanna, un percorso di oltre 110 km tra le creste del Giura, pascoli, vigne e suggestivi paesaggi del Vaud fino a raggiungere Ginevra e lambire la Francia. La corsa prevede diverse categorie, su varie distanze, per tutte le età e grado di allenamento. Da segnalare la corsa in notturna di 18 km nel cuore di Losanna.www.lgtrail.com
3 - 17 ottobre: 39° Settimana Olimpica, grande festa dello sport che trasforma in un campo sportivo tutta l’area che dal lungolago di Ouchy si estende al Parco ed al Museo Olimpico, fino al Museo de l’Elysée. Per 5 giorni, possibilità per tutti di testare oltre 30 discipline. Novità del 2019, il broomball e il curling. www.olympic.org

Info:

 

www.lausanne-tourisme.ch
www.my-lausanne.com

Lausanne sulle reti sociali:
www.facebook.com/MyLausanne
https://www.instagram.com/mylausanne
www.twitter.com/MyLausanne
www.linkedin.com/company/lausanne-tourisme
#Lausanne #Mylausanne

 

La Redazione

 

 

 

 

18-19 luglio 2019 a Verbania la più grande raccolta di giochi di una volta, tutti da provare

 giochi di una volta
Saranno 300 i giochi, per lo più in legno, con cui ci si potrà divertire e sfidare in 7 piazze del centro storico di Intra. L'iniziativa è patrocinata dalla Città di Verbania
Giochi di abilità, di equilibrio, di movimento, ma anche fortuna e intelligenza: giovedì 18 e venerdì 19 luglio Verbania diventa la capitale italiana dei giochi di una volta con ben 300 giochi tutti da provare.

Dalle ore 16 alle 22 un percorso tra giochi curiosi ed originali, che parte da Piazza Ranzoni a Verbania Intra e si sviluppa in 7 piazze, dove saranno collocate le varie postazioni.
Al momento dell'iscrizione (costo 7 euro - oppure 5 euro con prenotazione on line su www.giochidiunavolta.it - oppure presso i negozi convenzionati del centro storico di Intra) si riceverà un braccialetto per accedere a tutti i giochi ed una piantina della postazioni. In ogni piazza verrà apposto un timbro e al termine del percorso si potrà ritirare il Diploma di giocatore d'eccellenza.

L'iniziativa parte dai commercianti del centro storico di Intra, presso i quali si possono già trovare i braccialetti per partecipare all'iniziativa, con il patrocinio della Città di Verbania.
Collaborano all'organizzazione la Pro Loco di Verbania e lo staff dell'organizzazione della Grotta di Babbo Natale che da 10 anni promuove i giochi di una volta ed ha organizzato la raccolta, la più ricca in Italia, con ben 300 giochi.
Non sarà un'iniziativa solo per i bambini: saranno disponibili anche rompi-capo e giochi matematici per sfide in famiglia o tra amici, ad ogni età.
Per informazioni visitare il sito www.giochidiunavolta.it

La Redazione

aereo

La Grecia è un’ottima meta per tutti!

Con i suoi migliaia di anni di storia, la sua mitologia, la meravigliosa cultura e le antiche rovine la Grecia ricorda un mondo in miniatura, abbellito da maestose isole, villaggi pittoreschi, spiagge stupende, foreste verdeggianti, imponenti montagne e spettacolari fortezze.

DANNO DI IMMAGINE ALLA BIRRA ARTIGIANALE: RAI CONDANNATA A RISARCIRE UNIONBIRRAI

unionbirrai

La sentenza del Giudice di Pace dà ragione all’Associazione dei piccoli birrifici. 
Il risarcimento di 3.000 euro destinato alla promozione della cultura della birra artigianale

Unionbirrai vince la causa intentata contro la RAI. Il Giudice di Pace ha condannato la TV di Stato a risarcire l’Associazione dei piccoli birrifici indipendenti per danno all’immagine e alla reputazione per un ammontare di 3.000 euro più le spese processuali.
L’azione legale, portata avanti dall’avv. Gaetana Russo, è partita a seguito di una puntata della fiction Tutto può succedere andata in onda su RAI 1 il 1 giugno 2017. Due attori, nel corso di un dialogo, avevano pesantemente denigrato una birra artigianale che stavano bevendo, utilizzando termini come “schifo”, “queste birre non valgono quello che costano”, spingendosi fino al paragone con le birre industriali: “prima aveva tutte birre normali, quelle che si trovano, poi si è buttato sulle birre artigianali, vatti a fidare”.
“Il Giudice ha riconosciuto che la conversazione andata in onda era diffamatoria dell’onore e della reputazione di Unionbirrai e della birra artigianale in generale – commenta Vittorio Ferraris, direttore dell’Associazione – Non è la prima volta che ci arrivano attacchi di questo genere, ma questa sentenza costituisce per noi un precedente significativo, molto più importante del risarcimento, che è assolutamente simbolico”. 
La somma del risarcimento verrà interamente utilizzata dall’Associazione per la promozione della cultura della birra artigianale in Italia.

logounionbirraiUnionbirrai
Unionbirrai (UB) è un'associazione nata nel 1999 per tutelare e promuovere i Piccoli Produttori Indipendenti di Birra nel nostro paese.
Dal 2005 organizza "Birra dell'Anno", il concorso che premia le migliori birre artigianali italiane. Sempre dallo stesso anno è anche Membro effettivo dell'EBCU - European Beer Consumers Union, dove oggi è anche componente del Comitato Direttivo.
Nel 2008 viene consolidata l'azione di tutela dei piccoli produttori , con l'accreditamento ufficiale presso l'Agenzia delle Dogane e i vari enti preposti al controllo della produzione di birra: da allora Unionbirrai partecipa attivamente ai tavoli tecnici necessari all'adeguamento normativo relativo alla produzione birraria nel nostro paese.
Oggi Unionbirrai conta 290 piccoli birrifici associati in tutto il paese.

Page 1 of 10

EasyCookieInfo

Template Settings

Theme Colors

Blue Red Green Oranges Pink

Layout

Wide Boxed Framed Rounded
Patterns for Layour: Boxed, Framed, Rounded
Top