SULLE DOLOMITI PER ERBE SELVATICHE E RELAX

02 October 2019
(0 votes)
Author :  
erbe 1L'autunno è un tempo transitorio, una parentesi tra le tinte forti dell'estate e i bagliori bianchi dell'inverno. Autunno è anche tempo di meditazione, prima che la natura si addormenti. E'
la stagione per fare nuove cose, imparare arti da applicare nelle brevi giornate fredde dove lo stare in casa può essere un'occasione più che una costrizione. La famiglia Zelger Mahlknecht, appassionata di erbe, invita gli ospiti del suo hotel a Nova Ponente - Bolzano (il paese più soleggiato della valle) a scoprire le erbe durante rilassanti passeggiate autunnali.
Troppo spesso noi, gente di città, pensiamo che l'universo delle erbe si riduca a quei vasetti di salvia e rosmarino che coltiviamo sul balcone; ma in orizzonti più ampi, come i grandi spazi verdi delle montagne, si trovano veri tesori come l'ortica, la camomilla, i fiori eduli, capaci di aromatizzare in modo inaspettato le preparazioni più banali.
Durante il soggiorno all’hotel Pfosl, chef Markus Thurner rivela agli ospiti gli antichi segreti delle erbe durante il corso di cucina, mentre le esperte di erbe Brigitte Zelger e Bernadette Müller accompagnano gli ospiti nella natura per toccare con mano ciò che si assapora poi con il palato. Questo il binomio che caratterizza la proposta.
Ogni martedì è in programma il corso di cucina con erbe selvatiche, tenuto appunto dallo chef Markus Thurner, a cui segue - ogni mercoledì - un aperitivo alle erbe con informazioni e consigli sull’utilizzo delle essenze selvatiche, con Bernadette Müller. Segue ogni giovedì visita del giardino di erbe del Pfösl e corso di panificazione con Eva e Brigitte Zelger, per imparare a fare il pane e al termine naturalmente, la degustazione del prodotto appena cotto nel forno. Un vero e proprio ritorno alle origini. Infine ogni venerdì escursione fra prati e boschi con Bernadette Müller per conoscere le erbe.
giardino degli aromi hotel Pfoesl
Il perimetro del Pfösl è costituito da un autentico percorso aromatico che permette di assaporare le piante con l’olfatto e con il gusto, proprio lì direttamente dove crescono. Nel grandissimo giardino che circonda l’hotel ci sono molte aiuole didattiche che mostrano le erbe alpine (e non solo) dal vivo. Si possono toccare e annusare. Un tributo alle erbe dato dalla famiglia Zelger–Mahlknecht del Pfösl, che ha una grandissima passione per questa fondamentale componente della natura.
68 Views
Top