SI È CHIUSA CON GRANDE SUCCESSO LA TERZA EDIZIONE DI “FATTORE COMUNE” INCONTRI FRA DOP E IGP, A RECCO, SORI E CAMOGLI

10 November 2019
(0 votes)
Author :  

Quando il prodotto è sinonimo di un territorio

Svoltasi venerdì 8 novembre 2019 in Liguria, fra Recco, Sori e

Avegno

con il Patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali e Regione Liguria;

Comuni di Recco, Camogli, Sori e Avegno;

Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Genova.

“Fattore Comune” incontri fra DOP e IGP, organizzato dal Consorzio della Focaccia di Recco, è l’evento dedicato alle eccellenze agroalimentari tutelate dalla Unione Europea e vuole essere presupposto di dialogo tra i produttori e le istituzioni preposte per esaminare le proprie tutele, presentare i percorsi fatti, illustrare gli obiettivi colti e ipotizzare i piani futuri, analizzare l’appeal sul fenomeno del turismo gastronomico con nuove idee per la miglior promozione delle DOP e IGP. Nella prima parte dell’evento al Teatro di Sori sono saliti sul palco, oltre al Consorzio della Focaccia di Recco, i tre prodotti provenienti dal Piemonte, Il Consorzio Castelmagno DOP, il Consorzio Riso di Baraggia DOP e il Consorzio GAVI DOCG, dalla Lombardia il Consorzio Salame d’oca di Mortara IGP, e dall’Emilia Romagna il Consorzio dei Salumi DOP Piacentini. Hanno condotto il talk show Lucio Bernini per il Consorzio di Recco e Federico Quaranta, anfitrione di Decanter, programma “DOP” di Radio2, unica ed incontrastata voce enogastronomica dell’etere che va in onda da oltre 15 anni, in cui tutte le sere alle 20,00 si racconta del cibo e del vino trasmettendo il piacere della convivialità e del mangiare e bere bene e consapevole.

Dopo il benvenuto agli ospiti di Mario REFFO- Sindaco di Sorisi è entrati nel vivo con l’apertura dei lavori da parte Tenente Col. Mario FIORDALISO,Comandante Nord Ovest Italia del Nucleo Carabinieri per la Tutela Agroalimentare che ha illustrato una panoramica delle loro attività sia a sostegno della difesa delle produzioni tutelate dalle DOP e IGP, prese quotidianamente di mira da quel mercato sommerso delle contraffazioni che approfitta della fama dei prodotti di qualità sia a sostegno dei consumatori che con le DOP e IGP devono avere la sicurezza di sapere che ciò che comprano corrisponde a quanto previsto dai disciplinari. Un lavoro molto difficile e complesso perché oggi i prodotti a marchio sono considerati fra i più ricercati.Intervento ascoltato attentamente. ovviamente seguitissimo ed applaudito a lungo.

A seguire si sono alternati sul palco i prodotti presenti con i loro rappresentanti.

Gavi D.O.C.G.- Il Presidente del ConsorzioRoberto Ghio e lo storico Luigi Pagliantini

Consorzio Salumi DOP Piacentini- Il PresidenteAntonio Grossetti e ilDirettoreRoberto Belli

Castelmagno D.O.P.- Il Presidente del ConsorzioEvanzio FIANDINO

Riso di Baraggia D.O.P.- Produttrice del ConsorzioGloria BARONE

Salame d’oca di Mortara I.G.P.- Il Sindaco di MortaraMarco FACCHINOTTI

e il Presidente del ConsorzioGioacchino PALESTRO

Focaccia di Recco col formaggio I.G.P.

Il Sindaco di ReccoCarlo GANDOLFOe il Vice Presidente del ConsorzioTitta MOLTEDO.

Uno su tutti il concetto emerso e condiviso: passione e amore alla base di loro produttori con storie fortemente radicate ai propri territori. Tutti uomini e donne con alle spalle generazioni che si sono tramandate nel tempo la responsabilità di mantenere inalterato il proprio prodotto, aiutati in tal senso dalla ottenuta protezione europea che ne garantisce l’origine proteggendone qualità e reputazione. Infatti i marchi DOP e IGP, pur richiedendo sforzi notevoli per la loro gestione e mantenimento, sono gli unici e i soli ad essere protetti dai controlli di Autorità competenti e preposte al compito di contrastarne la frode.

Importanti gli interventi diLilli Lauro – Consigliere Regione Liguriae diMassimiliano Salini Europarlamentare.

L’attesissimo intervallo con il Farinata breake dolci preparati da Edobar di Sori, ristorante il Boschetto e Focacceria Tossini è stato un momento di grandissima convivialità in cui gli ospiti hanno avuto la prima occasione per iniziare a conoscersi fra una fetta di farinata e l’altra.

Alla ripresa dei lavori sono stati apprezzatissimi gli interventi mirati allavalorizzazione dei prodotti DOP e IGPealla loro promozione. Roberto SOLINAS- Preside IPSSAR Marco Polo di Genova, con oltre 1500 alunni e due sedi distaccate a Camogli e Calvari di San Colombano, è già impegnato fortemente nei suoi pianti didattici a diffondere la cultura delle eccellenze agroalimentari nelle sue aule.Applauditissimo Silvio BARBERO -Vice Presidente Slow Food Italia e Università Scienze Gastronomiche. Sincero, diretto e schietto: “Se è tanto di moda dire che siamo sostenibili, allora impegniamoci anche a misurarla e dichiararla la nostra sostenibilità”. Slow Food, prima su tutti si è assunta l’onere di ridare il giusto valore al cibo nel rispetto di chi produce, purchè che sia in armonia con l’ambiente.Cesare CARBONE- Presidente Ristoranti Piatto del Buon Ricordo, sottolinea che l’associazione non è solo il “piatto” ma è quello che rappresenta, attività che hanno alle spalle secoli di storie con persone che dedicano la vita ai loro ristoranti tenendo ferme nel tempo quelle ricette tradizionali che tanto hanno reso famosa nel mondo la cucina italiana

Al termine, in verità un po’ dopo la prevista chiusura, ma il Talk è stato così interessante che anche 10 minuti in più non avrebbero pesato, sono arrivati i saluti di Franco Senarega – Consigliere Regione Liguria edal Sindaco di Recco Carlo Gandolfo che ha dato l’arrivederci nella sua Città per la serata finale.

Si sono poi tratte le Conclusionicon Federico QUARANTA e Lucio BERNINI guardando già avanti a nuovi ed importanti traguardi, il primo, l’imminente ed attesissima serata con i banchi d’assaggioa Recco al ristorante Manuelina. Quì è andato in scena il trionfo dei prodotti DOP IGP presenti con i rispettivi Consorzi e Amministrazioni con i banchi d’assaggio e degustazione delle loro eccellenze. Presenti anche il Consorzio Basilico genovese DOP, Il Consorzio Olio DOP riviera Ligure e l’Enoteca regionale della Liguria.

Oltre cinquanta i media presenti, fotografi, cine operatori, food blogger, giornalisti, video maker che hanno intervistato, fotografato, ripreso e ritratto con le più varie tecniche e mezzi i prodotti e produttori presenti, facendo della serata un momento da grandi occasioni con un’ atmosfera magica.

Il giorno successivo, sabato 9, i partecipanti al press tour si sono trasferiti a Camogliper un piccolo tour turistico-gastronomico con tappa gourmet alla Focacceria Revello. Per pranzo ritorno a Recco al ristorante Da Lino, in casa della presidente del Consorzio della Focaccia Maura Macchiavello con speciali show cooking di Focaccia di Recco IGP e pansoti in salsa noci. Ad attendere i giornalisti al ristorante anche il Sindaco Gandolfo che ha voluto ringraziali per aver accolto l’invito partito dalla sua Città e dalla sua focaccia. Al pomeriggio visita di Recco, e, nonostante la pioggia, c’è stato tempo ancora per due fette di focaccia …. “Partiti tutti, è rimasto il ricordo di grandi entusiasmi che hanno creato le fondamenta per un lungo ponte che ci porterà lontano” dice Lucio Bernini per il Consorzio Focaccia di Recco.

La zona di produzione registrata dall’Unione Europea per la Focaccia di Recco col Formaggio I.G.P. è quella dei comuni di Recco, Camogli, Sori e Avegno (Ge) e le aziende autorizzate all’uso del marchio europeo sono le attività consorziate:

Ristoranti a Recco: Alfredo – Angelo - Da Lino – Da ö Vittorio – Del Ponte

Manuelina - Vitturin – Focacceria Manuelina.

Panifici a Recco: Panifici Tossini – Panificio Moltedo G.B. – Panificio Moltedo 1874

Ristoranti a Sori: Edobar – Il Boschetto – Focacceria Tossini.Asporto a Camogli: Revello Focacceria.

www.focacciadirecco.it

PagineFBLa festa della Focaccia di Recco oppure Focaccia DI Recco

Instagram focacciadirecco_igp

64 Views
Top