AL TEATRO LITTA DI MILANO: FAKE

12 November 2019
(0 votes)
Author :  

di Valeria Cavalli, Filippo Renda – regia Filippo Renda

con Filippo Renda, Irene Serini

assistente alla regia Arianna Primavera

style="text-align: justify;">scene e costumi Eleonora Rossi

consulenza scientifica Dott.ssa Maria Barbuto, Dott. Nicolò Leotta

direttore di produzione Elisa Mondadori

Spettacolo sostenuto nell’ambito di Next 2018-2019

durata: 70 minuti


Gentili spettatori, buonasera. E benvenuti a un nuovo episodio di “Lie Detector”, l’unico format in cui siete voi a decidere sulla sorte dei nostri ospiti.

Qualche occhio attento avrà notato che abbiamo cambiato location, infatti oggi ci troviamo a Milano, nella storica sala del teatro Litta. Scommetto che per molti di voi è la prima volta in un teatro. Tranquilli: anche per me…

Cosa è vero e cosa è falso? Come distinguere ciò che è vero da ciò che è falso? E non è forse vero che c’è sempre un po’ di falso anche nella verità? Perché la verità specchiata non esiste o meglio esiste dentro di noi.

Ma neppure quest’affermazione è del tutto vera soprattutto quando la verità è verbalizzata: in un attimo avviene già una prima mistificazione esattamente come succede a certi alimenti che si anneriscono a contatto con l’aria. Se poi la verità viene messa sotto spietati riflettori davanti a un pubblico che deve giudicare, allora ogni parola cela un significato ambiguo che genera mille sospetti.

E’proprio questa tortura mediatica che dovrà subire la protagonista del nostro “Lie Detector” che, dopo essere salita agli onori della cronaca come “la donna più fortunata del mondo”, si ritrova a sfidare la diffidenza di chi la crede una bugiarda seriale e una irriducibile mitomane. A partire da un mio testo scritto qualche anno fa e abbandonato in un file, visto che i cassetti non si usano più, ecco la nuova produzione MTM che ho modificato, riadattato, ricollocato con Filippo Renda che ne firma anche la regia. E giuriamo di dirvi tutta la verità, nient’altro che la verità. O no?

QUESTA È UNA STORIA VERA

Dal 2015 la società VERBREITUNG A.G. si occupa di denunciare e divulgare i fake internazionali. Quello a cui assisterete è un esperimento socio-scientifico proposto dalla società al fine di analizzare il proprio operato riproducendo, grazie a due attori, un’intervista svolta a porte chiuse. I fatti narrati sono accaduti in Germania tra luglio 2017 e giugno 2018, quando una donna su un famoso social media, ha dichiarato di aver vinto una cifra vicina ai 40 milioni di euro e di aver deliberatamente scelto di non ritirare il premio scatenando l’ira e lo sdegno di migliaia di utenti che hanno reso la notizia virale.

Il pubblico sarà chiamato ad esprimere il proprio giudizio sulla storia appena ascoltata, attraverso un gettone da inserire nelle tre urne posizionate all’uscita.

Ogni riferimento a persone realmente esistenti è puramente casuale.

Filippo Renda

Regista, 30 anni, muove i primi passi come assistente di Luca Ronconi in due produzionidel Piccolo Teatro di Milano, subito dopo essersi diplomato alla Scuola del Piccolo; inseguito lavora con Bruno Fornasari, Roberto Rustioni e Renzo Martinelli e in molteproduzioni firmate da Elio De Capitani e Ferdinando Bruni. Ma soprattutto cura spettacolidi sua ideazione con cui gira molto, anche toccando festival come Primavera dei Teatri,Castel dei Mondi e Colline Torinesi e prodotto da realtà affermate come il Teatro dellaTosse, il Teatro delle Donne, o la compagnia Maniaci d’Amore. Tra le sue regie Ghertruda,la mamma di A. è prodotto dal Teatro CTB di Brescia. Nel 2016 comincia un percorso sul teatro shakespeariano: il primo lavoro è Il Mercante diVenezia, prodotto da Elsinor Teatro Fontana di Milano, che ha un enorme successo,superando tutti i record di incassi del teatro. A giugno 2018, sempre con la produzione diElsinor, ha messo in scena il Sogno di una notte di mezza estate. Con la sua compagnia IdiotSavant ha messo in scena otto produzioni: tra queste lospettacolo per ragazzi "La famosa invasione degli orsi in Sicilia", già selezionato dalFestival Segnali, che si è recentemente aggiudicato il premio Piccoli Palchi dell'ERT di Udine.

Valeria Cavalli

Nata a Milano 29 luglio 1957, diploma Liceo Linguistico Internazionale Milano.

Dopo gli studi di danza classica e contemporanea(Judith Forgacs, Laila Minder, Paco Decina, Peter Goss, LarrioEksso, David Sutherland, Dominique Petit, Caroline Marcadé, Matt Mattox, Ranko Yokoyama e altri) inizia la sua carriera come danzatrice con Ann Fenimore Banker e TeriWeikel. Nel 1981 viene scritturata da Quelli di Grock come danzatrice e coreografa partecipando a molti degli spettacoli della compagnia primo fra tutti lo spettacolo cult di Quelli di Grock,Caos del quale del quale ha anche curato le coreografie e il testo. Nel 2003 lascia le scene per dedicarsi totalmente alla drammaturgia creando due " linee" che hanno caratterizzato affermato un vero e proprio stile grock: il teatro sociale, rivolto principalmente ai giovani (Quasi perfetta 2004, Senza coda 2006, Io me ne frego 2007, kome un kiodo nella testa 201, Fuori Misura 2014, L'arte della menzogna 2015) e i classici rivisitati( Il malato immaginario 2004, Molto rumore per nulla 2005, Renzo e Lucia 2006,La bisbetica domata 2700, Sogno di una notte di mezza estate 201, La trilogia della villeggiatura 2012, L'avaro 2013, La bottega del caffè 2015.

Nel 2016, con la nascita di Manifatture Teatrali Milanesi, collabora con Antonio Syxty per la drammaturgia "Identikit di una donna omaggio a Michelangelo Antonioni" e nel 2017 scrive" il sondaggista" con Renato Mannheimer per la regia di Alberto Oliva. È attualmente impegnata nella scrittura di un nuovo spettacolo per i giovani "Beata Gioventù.

INFORMAZIONI

MTM Teatro Litta

Corso Magenta, 24

da martedì 26 a giovedì 28 novembre ore 20:30 – sabato 30 novembre ore 20:30 – domenica 1 dicembre ore 16:30
Biglietti: Intero 25€, Intero - giornata di debutto 15€, Convenzioni 20€, Ridotto Arcobaleno (per chi porta in cassa un oggetto arcobaleno) 20€, Under30/Over65 15€, Scuole di teatro e Università 15€, Ridotto DVA 15€, Scuole di MTM, Paolo Grassi, Piccolo Teatro 10€

spettacolo in abbonamento: Arcobaleno, Arcobaleno tandem, Arcobaleno over 65, Carta regalo x2, Carta regalo x4

Scarica l’App di MTM Teatro e acquista con un clic

BIGLIETTERIA MTM

Corso Magenta 24, Milano

02 86 45 45 45 - This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Prenotazioni e prevendita da lunedì a sabato dalle 15:00 alle 19:30

PREVENDITA ONLINE

Biglietti e abbonamenti sono acquistabili sul sitowww.mtmteatro.it e sul sito - punti vendita vivaticket.it

I biglietti prenotati vanno ritirati nei giorni precedenti negli orari di prevendita e la domenica a partire da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.

108 Views
Top