MOEBIUS: IL 2020 SECONDO L’INTERPRETAZIONE DELLO CHEF ENRICO CROATTI

23 January 2020
(0 votes)
Author :  

Lo spazio sperimentale di via Cappellini 25 a Milano riparte nel 2020

con due percorsi gastronomici camaleontici e avanguardisti

firmati dallo chef Enrico Croatti

class="Didefault">

Suggestioni, creatività e progettazione: queste le parole d’ordine di questo inizio 2020 per Moebius Milano, il nuovo spazio sperimentale firmato da Lorenzo Querci e dallo chef Enrico Croatti. Dopo il grande successo registrato dall’apertura del locale, lo chef stellato Croatti ha voluto dare il benvenuto agli ospiti che decideranno di vivere l’esperienza dell’osteria gastronomica nel corso del nuovo anno ideando due nuovi percorsi gastronomici che cambieranno e si “evolveranno” durante i mesi e le stagioni, seguendo però sempre lo stesso fil rouge. Dna unico - l’osteria intesa nel suo concept più classico ma declinato in chiave contemporaneo e avanguardista– ma esperienze diverse, itinerari del palato capaci di accompagnare gli ospiti lungo esperienze sensoriali differenti e complementari. “Nel primo “Histoire d’une idee - 2007” conoscerete il nostro passato attraverso le portate classiche che cambieranno attraverso le stagioni – spiega lo chef Croatti -.Nel secondo sarete invece catapultati in un’altra dimensione, chiamata “L’eternità di un’osteria che si trasforma”, attraverso la sperimentazione di cibi in continua evoluzione gastronomica. Vogliamo essere chiari, non siamo “gourmet” e non rivisitiamo nulla, qui non esistono regole, vi sentirete a casa e insieme travalicheremo l'ordinario. Non vogliamo essere i migliori, semplicemente diversi. Tutte le imperfezioni, i suoni e le voci fanno parte del nostro concetto di Osteria”.

Garantita la cura estrema della materia prima e la passione creativa di Croatti che saprà proporre ai suoi ospiti piatti tipici della tradizione così come sperimentazioni visionarie con il suo consueto tocco ironico e irriverente.Una vera e propria dimensione parallela quella in cui si entra quando si varcano le porte della navicella sospesa in aria dell’Osteria Gastronomica, composta da 30 posti a sedere e uno chef table capace di ospitare fino a 8 persone, per un’esperienza gastronomica ancora più a stretto contatto con il genius loco del giovane talento romagnolo. I menu dell’Osteria Gastronomica saranno quindi un inno alla cucina italiana in cui la fantasia e l’esperienza di Croatti giocano in ogni piatto con risultati sorprendenti, che sfiorano l’avanguardia. Anche la carta dei vini proposta per accompagnare le portate saprà sorprendere gli ospiti dell’Osteria che potranno scegliere tra una buona gamma di etichette provenienti da tutto il mondo suddivise per vitigno.

Moebius si trova in via Cappellini 25, nel dedalo di vie tra via Vittor Pisani e corso Buenos Aires. Il locale sorge in un ex deposito di tessuti, su una superficie di 700 metri quadrati per 12 metri di altezza. Al primo piano l’Osteria gastronomica mentre al piano terra, ai piedi di un gigantesco ulivo di 700 anni inserito in una teca in vetro, c’è il Tapa-bistrot e American Bar (120 posti) dove si uniscono invece suggestioni spagnole, statunitensi e francesi (le tre esperienze più importanti di chef Croatti). Un locale unico nel suo genere, progettato dallo studio Q-Bic di Firenze e frutto di oltre 6 mesi di totale ristrutturazione, con un’atmosfera dal sapore industriale e contemporanea in cui cemento, vetro, ferro e legno si fondono creando un ambiente dagli spazi variegati, glamour ed eleganti. Moebius è concepito come un luogo d’incontro quindi, uno spazio di condivisione in cui cucina, musica e ospitalità si fondono in un intreccio inestricabile. Dall’aperitivo al cocktail after dinner, dalla selezione di vinili in vendita alla musica live serale, dalla cena conviviale al Tapa Bistrot all’esperienza sensoriale dell’Osteria Gastronomica, Moebius è in costante divenire. Oltre che da Croatti e Lorenzo Querci, il tutto è orchestrato anche da Luca Pilia (sous-chef), Paride Mencarani (maître), Filippo Arrighi (sommelier) eda Matteo Rizzolo (barman).

MENU OSTERIA GASTRONOMICA 2020

HISTOIRE D’UNE IDEE 2007

Caccia al cervo: tartetatin di barbabietole e lamponi

Consistenze di baccalà, cardi e salsa pilpil

Lumachine di mare al culatello

Agnolotti di ossobuco

Sella di capriolo al lardo, zucca, cavolo nero, kumquat, e sugo intenso di selvaggina

Tiramisù di Mamma Franca

Assortimento di dolci

Menu | 100 euro

Vini in abbinamento | 70 euro

L’ETERNITÀ DI UN’OSTERIA CHE SI TRASFORMA

Dal calamaro alla seppia:

Crudo di calamari mantecati

Insalata di mare alla peruviana

Seppie in salsa d’ostrica, caviale

Risotto al nero, frutti di mare

Menu | 70 euro

Ex mucca da latte:

Carne cruda, midollo e riccio marino

Trippa di vitello alla romagnola

Costolette al pepe “AsakuraSansho”

Pasta fresca ripiena

Menu | 70 euro

Fogliame d’inverno:

Bonet agli amaretti e marron glace, ribes neri selvatici, fave di cacao, rum, bergamotto, tartufi d’Alba e foglie secche.

Assortimento di dolci

Piatto | 20 euro

Tiramisù della Franca:

Crema gelata alle mandorle con pellicola di cacao e caffè, biscotto al gianduia e miele, mascarpone.

Assortimento di dolci

Piatto | 20 euro

I menu degustazione sono serviti per l’intero tavolo

Per info e prenotazioni: Moebius – Tel 0236643680 - This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Aperture: da martedì a sabato

104 Views
Top