VALTELLINA. LA TERRA DEI LAGHI

17 July 2019
(89 votes)
Author :  
lago paluE se la scelta per le prossime vacanze fosse la montagna? Una grande valle destagionalizzata, dove passare l'estate tra passeggiate, scoperte di borghi antichi,
tradizioni e dove programmare un inverno di sci, pattinaggio, escursioni con le ciaspole o le slitte.
Ma occupiamoci per il momento di questa stagione.
Andare in Valtellina significa stare all’aria aperta e respirare aria pura, senza smog e inquinamento, fare gite e scoprire a ritmi nuovi panorami ogni volta diversi.
L’elemento principe è l’acqua, che fa di questo territorio il 2° bacino idrografico in Italia. Oltre ai quasi 2000 chilometri di corsi d’acqua la Valtellina conta 110 laghi alpini, alcuni dei quali sono raggiungibili solo a piedi percorrendo sentieri in mezzo alla natura incontaminata, altri invece si possono attraversare pagaiando. Pronti a vivere le numerose water adventures?Vi proponiamo i 5 laghi alpini valtellinesi da raggiungere almeno una volta nella vita!
1. LAGO PALÙ
Il lago Palù è situato in Valmalenco a circa 2000 metri di altitudine ed è uno tra i più grandi laghi della Valtellina. Il lago è inserito in una zona paesaggistica e naturalistica eccezionale, circondato da boschi di conifere e dalle cime delle Alpi della Valmalenco. È un’ottima meta visitata da numerosi turisti sia d’estate che d’inverno. Si può raggiungere con un’escursione di trekking partendo da San Giuseppe (1.30 h circa) oppure in funivia da Chiesa Valmalenco.
Particolare la suggestiva immersione del Cristo degli Abissi, che ogni anno, la seconda domenica di agosto, è portato a circa 6 metri di profondità.
2. LAGHI DI CANCANO
In Valdidentro, in Alta Valtellina nei pressi di Bormio, si trovano a 2000 metri i Laghi di Cancano, due bacini idrici artificiali congiunti, costruiti nel 1900 per la produzione di energia idroelettrica e facilmente raggiungibili in auto seguendo le indicazioni da località Fiordalpe (Valdidentro).
Queste due dighe sono alimentate dalle acque del fiume Adda che sorge nella vicina Val Alpisella che è possibile raggiungere a piedi seguendo le indicazioni. I laghi sono una tappa imperdibile in Valtellina per la loro bellezza paesaggistica e per essere una meta ideale per escursioni di trekking o in mountain bike, alla portata di tutti. Numerose sono le vallate nelle vicinanze che conducono dal Passo dello Stelvio alla vicina Svizzera, oltre che in numerosi angoli di natura incontaminata come la Val Trela.
Se alla fine siete stanchi, ricordatevi delle terme di Bormio. Un toccasana per rigenerare corpo e spirito.
3. LAGO DI LIVIGNO
Il Lago di Livigno si trova a 1860 metri nell’omonima località e durante la stagione estiva è navigabile, infatti rappresenta una delle molte proposte active per chi sceglie la vacanza nel Piccolo Tibet valtellinese. Le attività legate agli sport acquatici a Livigno hanno come punto di riferimento il Ristoro Alpisella, all'imbocco della omonima vallata, raggiungibile con una facile e suggestiva passeggiata che costeggia il Lago, totalmente immersa nel bosco.
Gli sport che si possono praticare sono il Kayak, barca a remi e Stand Up Paddle Surf; al centro del Lago, la zattera galleggiante, consente di potersi fermare a prendere il sole o semplicemente a fare delle foto. E poi Livigno è la destinazione ideale dei pigri e degli amanti dello shopping. Il paese si sviluppa in orizzontale, un percorso pianeggiante in zona franca sul quale si affacciano decine di negozi a prezzi davvero convenienti.
4. BIDET DELLA CONTESSA
La Val Di Mello, istituita nel 2009 Riserva Naturale, è l'area protetta più vasta della Lombardia e un must da non perdere in Valtellina. Il fondovalle tendenzialmente pianeggiante la rende il luogo ideale per le famiglie, grazie alle passeggiate poco impegnative adatte anche ai bambini. Poco dopo l'ingresso alla riserva si raggiunge lo splendido laghetto Qualido e il celeberrimo "Bidet della Contessa", caratterizzato da acque cristalline con cui potersi rinfrescare e divertire.
La Val di Mello, inoltre, grazie alla sue pareti granitiche viene chiamata "Piccola Yosemite" per le somiglianze storiche e naturalistiche con il noto parco californiano ed è ormai un must per gli appassionati di arrampicata.
5. LAGO DEGLI ANDOSSI
Dall’Altopiano degli Andossi, a 2069 metri in Valchiavenna, è possibile ammirare il Lago degli Andossi che si raggiunge facilmente da Madesimo dopo 1 ora circa di cammino.
Si tratta di un laghetto da cui si contemplano fantastici panorami e incantevoli scorci che sono molto apprezzati dai fotografi. Nei pressi di questo lago si può visitare il Giardino Alpino Valcava che comprende superfici a bosco, a pascolo ed incolte; vi sono raccolte nel loro habitat naturale, segnalate e descritte, nelle caratteristiche principali, le specie vegetali autoctone. Dalla sua sommità è inoltre possibile ammirare a 360° tutte le montagne dell’alta Valle Spluga.
Camminare mette fame si sa. E la Valtellina offre specialità per tutti i palati: dai leggendari pizzoccheri, agli sciat, al pane di segale con bresaola,alla cacciagione cotta nelle tipiche pentole di pietra ollare. E se avete bruciato calorie potrete sedervi a tavola senza nessun senso di colpa.
Per maggiori informazioni e conoscere altri laghi alpini in Valtellina: www.valtellina.it/it/10-laghi-da-vedere
935 Views
Top