Losanna, un fior fiore d’estate

15 July 2019
(61 votes)
Author :  

Losanna in giardino, a tavola e in mostra

lausanne jardins 2019 2000
L'’estate 2019 della capitale del Vaud sarà pennellata da mille colori, immersa nel verde e nelle fragranze floreali. Da giugno a ottobre, torna Lausanne Jardins, evento che delinea un autentico fil vert fra i quartieri cittadini regalando prospettive insolite. Cornice unica di tanti appuntamenti culturali, gastronomici, sportivi, musicali. La nota distintiva di una vacanza fuori da luoghi e spazi comuni, rilassante, adatta ad un pubblico di tutte le età. E, in molti casi, a partecipazione gratuita.
Fino al 12 ottobre Losanna tappezza parchi, ponti, marciapiedi, spazi in superficie (e non) con 31 giardini temporanei, realizzati nella rassegna internazionale in programma ogni 5 anni. Temi chiave dell’edizione 2019 sono l’utilizzo gardenparties 768x508 Copyright Garden Partiesdell’acqua e del suolo pubblico, l’importanza delle aree non ancora cementificate e di quelle sotterranee. Giardini “da vivere”, poetici, didattici che, grazie ad azioni interattive, attività, visite guidate, incontri, laboratori creativi, letture e filmati raccontano la propria storia in rapporto alla città. Oltre ai progetti di celebri architetti del paesaggio, alcuni allestimenti sono nati in collaborazione con gli studenti di prestigiosescuole: ECAL (arte), EPFL (architettura); HEPIA (paesaggio) così da mettere in luce nuovi talenti.

A disposizione del pubblico, una mappa (scaricabile dal sito) che delinea, da est ad ovest della città, due percorsi di visita, uno in superficie ed uno sottoterra. https://lausannejardins.ch
Sul tema del verde pubblico, da ricordare anche le Garden Parties di Losanna, incontri culturali gratuiti in programma dal 20 luglio al 19 agosto


Lausanne à Table, quando l’appetito vien mangiando:
L’agenda della ormai consolidata Lausanne à Table, festa della tavola e della convivialità che anima Losanna fino al 14 dicembre, conta quest’anno 45 eventi e 109 occasioni per Tavole effimere al Museo lausanne à Tablecelebrare, nei modi più diversi, autentici e divertenti, riti, tradizioni e sapori della tavola curati direttamente da artigiani, ristoratori, contadini chiamati a valorizzare i prodotti locali (programma completo sul sito www.lausanneatable.ch). Tra gli eventi di spicco, un déjeunersur l’herbe nel parco dell’Hermitage (6/07); la cucina in tutti gli stati (27/7) ricette del mondo realizzate con prodotti locali; ilPic-Nic del 1° agosto per la Festa Nazionale elvetica; il Brunch con vista (18/8). Originale esordio perle tavole effimere nei musei, che abbina la visita guidata di uno dei 12 musei di Losanna e Pully al la possibilità di cenare fra i suoi tesori, secondo menu a cura di noti chef ispirati al museo stesso. I posti disponibili per le 12 serate verranno tirati a sorte il 1° luglio. Iscrizioni sul sito www.lausanneatable.ch

Arte e cultura in pieno restyling
Lavori in corso per alcune delle principali istituzioni museali di Losanna. La più significativa è Plateforme 10 che entro l’autunno del 2021 riunificherà 3 musei in un nuovo quartiere della cultura, a due passi dalla stazione ferroviaria. Creata ex novo su un’area di 25mila mq sinora chiusa al pubblico, laddove un tempo sorgevano le officine destinate alla manutenzione delle locomotive, il 5 ottobre aprirà inizialmente il nuovo MCBA (Museo delle Belle Arti) progettato dallo studio spagnolo Barozzi/Vega. Per la stessa data è fissata l’inaugurazione di “ATLAS - Cartographiedu don”, prima mostra del nuovo spazio, visitabile fino al 16 febbraio 2020. (www.mcba.ch )
Il nuovo distretto artistico vedrà successivamente la ricollocazione del Musée de l’Elysée, tempio della fotografia, e del Mudac, museo del designwww.plateforme10.ch
E’ chiusa fino al 17 settembre la Collection de l’Art Brut, istituzione unica al mondo che, per volontà del francese Jean Dubuffet, raccoglie opere e manufatti nati dal disagio. Il 18 settembre, il museo riaprirà, dopo una serie di interventi alla struttura, con la mostra “Carlo Zinelli, Recto – Verso”. Esposizione che, fino al 2 febbraio 2020, metterà in luce la figura di questo artista veronese ritenuto uno degli esponenti più rappresentativi de l’Art Brut. Lo stesso Dubuffet, sin dal 1963, ne acquistò numerose opere grazie alla intermediazione de noto psichiatra Vittorino Andreoli, primo sostenitore del valore artistico di Zinelli. (www.artbrut.ch )


In estate, più che mai, la città svela angoli nascosti e lati sconosciuti. Ecco alcuni spunti per visite tra citazioni letterarie e sorprese per i più piccoli.
Viaggio nel tempo a piedi o in bicicletta (volendo anche a noleggio) – L’estate è ideale per ripercorrere la storia di Losanna e dintorni. Lungo le rive del lago, tra il borgo medievale di Lutry e gli scorci floreali che ammantano Morges, si snoda un tracciato di 15 km profilato da belle spiagge, giardini che sfiorano l’acqua, sentieri che si perdono nel verde della collina. Qua e là, resti del sito romano di Lousonna (l’antica Losanna), la necropoli di Vidy e di Chamblandes (4'500 a.C.), i menhir di Lutry (3'000 a.C.), il Castello e il lungolago alberato di Ouchy, sorto sui terreni sottratti al lago per realizzare la zona ricreativa di Vidy, sede dell'Esposizione Nazionale del1964. Spunti per ammirare una Losanna a cavallo del tempo, sospesa fra un passato lontano e quel futuro che è già presente nel campus dell'Università e del Politecnico Federale.
Il lago, primo richiamo turistico della città sin dall’800 che nel 1927 vide aprire i primi stabilimenti balneari, in estate è un’autentica palestra dove dedicarsi a svariate attività o a momenti di sana pigrizia. Il lungolago di Ouchy è la base di partenza per crociere sui battelli della CGN fra cui si distinguono eleganti scafi a vapore (www.cgn.ch ) ; per noleggiare pedalo, kayak, barche elettriche o a energia solare. Ai meno attivi si addicono invece piacevoli soste sulle terrazze estive come la Jetée de la Compagnie, per un po’ di tintarella, un brunch domenicale, una sessione di yoga sul pontile.

Non mancano le passeggiate letterarie: un blocco di case pittoresche sparse su due o tre colline… dominate dalla cattedrale… come una scala dove un pensiero saliva di gradino in gradino e cresceva ad ogni passo. Così Victor Hugo descriveva Losanna, mentre Alexandre Dumas padre la paragonava, con le sue case bianche e i suoi campanili slanciati, a uno stormo di cigni che si scaldano al sole. Sono solo alcuni dei tanti letterati che hanno trovato ispirazione in città. Chi per brevi soggiorni, chi per lunghi periodi, tutti hanno lasciato un ricordo, una traccia che oggi può ricomporre un virtuale percorso letterario. In una stanza dell’attuale Hotel Angleterre&Résidence, Lord Byron scrisse la poesia “Il prigioniero di Chillon”; mentre nella quiete di quella che oggi è Avenue Tissot, Charles Dickens lavorò al romanzo “Dombey and Son”. Nel ‘900, Georges Simenon, che a Losanna visse per circa 30 anni, trovò la vena creativa per svariati romanzi, in particolare “La disparition d’Odile”. Senza dimenticare il veneziano Hugo Pratt che fra le vigne del Lavaux, a Grandvaux (dove ora è sepolto), visse per oltre 10 anni immaginando alcune delle avventure esotiche di Corto Maltese. (www.lausanne-tourisme.ch 
Un omaggio per i piccoli ospiti – E’ un autentico Carnet di Viaggio quello che Lausanne Tourisme ha preparato per i piccoli ospiti, dai 5 ai 10 anni: un kit, completo di colla, matite colorate, temperino e suggerimenti per attività ludiche e creative. I genitori interessati possono ritirarlo presso gli uffici del turismo mostrando la propria Lausanne Transport Card, offerta a chi alloggia in un albergo losannese.www.lausanne-tourisme.ch
 
Giugno – settembre:Lausanne à l’heure d’été è un eclettico e prestigioso cartellone estivo di festival, incontri culturali, passeggiate, atelier. 450 appuntamenti gratuiti fra cui spiccano la Festa della Musica (21 giugno, www.fetemusiquelausanne.ch ) quest’anno all’insegna della diversità; la Notte delle Immagini (22 giugno, www.nuitdesimages.ch); il 48° Festival de la Cité (9 - 14 luglio, www.festivalcite.ch) rassegna multidisciplinare con oltre 90 proposte artistiche; il 23° Festival di Musica Estemporanea (18 - 23 agosto, www.fmil.org) consacrato a riscoperta ed improvvisazioni della musica classica; e l’ormai tradizionale Notte dei Musei, che il 21 settembre, dalle 14 alle 2 di notte, inviterà a scoprire oltre 20 musei e luoghi del Patrimonio di Losanna e dintorni. www.lanuitdesmusees.ch 


20 luglio – 19 agosto: LeGardens Parties, cinque week end d’estate da vivere nella frescura di parchi storici cittadini. Gli appuntamenti gratuiti si rivolgono in particolar modo alle famiglie e vanno dalla danza alla musica, dal cinema all’arte di strada, dal teatro alle cacce al tesoro. www.lausanne.ch 

6 - 8 settembre:Equissima che dal 1994, un meeting che riunisce prove classiche come il concorso d'attacchi (dressage, manovrabilità e maratona) al concorso completo d'equitazione (dressage, salto e cross-country). In programma anche una gara di mascalcia e dimostrazioni di volteggio. www.equissima.ch  


Qualche assaggio per l' Autunno:
20 - 21 settembre: LGTRAIL Ginevra – Losanna, un percorso di oltre 110 km tra le creste del Giura, pascoli, vigne e suggestivi paesaggi del Vaud fino a raggiungere Ginevra e lambire la Francia. La corsa prevede diverse categorie, su varie distanze, per tutte le età e grado di allenamento. Da segnalare la corsa in notturna di 18 km nel cuore di Losanna.www.lgtrail.com
3 - 17 ottobre: 39° Settimana Olimpica, grande festa dello sport che trasforma in un campo sportivo tutta l’area che dal lungolago di Ouchy si estende al Parco ed al Museo Olimpico, fino al Museo de l’Elysée. Per 5 giorni, possibilità per tutti di testare oltre 30 discipline. Novità del 2019, il broomball e il curling. www.olympic.org

Info:

 

www.lausanne-tourisme.ch
www.my-lausanne.com

Lausanne sulle reti sociali:
www.facebook.com/MyLausanne
https://www.instagram.com/mylausanne
www.twitter.com/MyLausanne
www.linkedin.com/company/lausanne-tourisme
#Lausanne #Mylausanne

 

La Redazione

 

 

 

 

1058 Views
Top