ROMANTICO E LUSSUOSO LUNGO WEEKEND IN COSTA AZZURRA

15 May 2019
(0 votes)
Author :  

Trascorrere due o tre notti fuori casa e fuori città, diciamolo, a volte ricarica proprio le batterie.

Quale meta scegliere

per unromantico e lussuoso o weekend?

Vi consigliamo la Costa Azzurra. E più precisamente quella parte tanto amata da Van Gogh, Cezanne, Matisse, Picasso e Chagall, i grandi artisti delle avanguardie storiche che l’hanno trasfigurata nei loro quadri, ma, sicuramente,è ancor meglio dal vivo. Paesaggi sconfinati, tesori artistici di rara suggestione, rocce pittoresche, campi di grano e lavanda, ulivi centenari, dolci colline, deliziosi paesini, dove il mare s’intravede in lontananza, colorati mercatini e accoglienti borghi medievali.......

Se ancora non lo conoscete regalatevi un fine settimana a Saint Paul de Vence, meraviglioso borgo, arroccato alle spalle di Cagne sur Mer, tra Nizza e Antibes, conosciuto in tutto il mondo per la mediatizzazione data alle visite di celebrità dello show business, del cinema o della letteratura; ma assai noto, anche per il suo fascino naturale. Qui giunti, salite fin sopra le cinquecentesche mura di cinta da dove si scorge il piccolo cimitero nel quale riposaChagall insieme alla moglie Vava e godrete di una vista maestosa, che, al ritorno, lungo le sue stradine lastricate, vi farà sentire meno in colpa se, tra una sosta e l'altra, davanti ai tanti negozi di souvenir e vintage, atelier, laboratori di giovani artisti e gallerie d'arte, vi concederete qualche dolce locale o un pastis, l'aperitivo che incarna, insieme al gioco della pétanque, l'art de vivre della Provenza.

Giunti sulla piazzetta, fermatevi in quello che è ormai un luogo di culto: il Café de la Place, ufficialmente Place de Gaulle, ma per tutti qui è la place, con la spianata di sabbia più famosa del mondo dove, all'ombra dei platani, si gioca alla pétanque. L'album dei ricordi di Saint-Paul racconta di memorabili partite che, sotto lo sguardo malizioso di Simone Signoret, l'attore Yves Montand faceva con Lino Ventura e il sindaco Issert. Oggi è ancora possibile giocare a questo gioco provenzale che ha conquistato tutto il mondo o imparare a giocarlo con un maestro, ma anche semplicemente, seduti a un caffè, verso sera, godersi la scena dei saint-paulois d'antan che giocano, con una “bionda” incollata all'angolo della bocca, insieme ai giovani anch'essi bravissimi con le "boules".

Non lasciate Saint Paul senza prima aver visitato la Cappella dei Penitenti Bianchi, oggi chiamata semplicemente la Cappella di Folon, un interessante luogo dei culto cattolico che nel corso del tempo divenne anche luogo di celebrazione delle funzioni elettive laiche, come ad esempio l'elezione dei consoli o degli ufficiali municipali, con un curioso campanile a pianta triangolare, elemento architettonico che compare in diverse cappelle o chiese realizzate per i Penitenti Bianchi nel XVII secolo, e, di grande pregio, all'interno, il lavoro di decorazione, lavorando su tele, vetrate, sculture e mosaici, dell'artista belga Jean-Michel Folon, noto acquarellista e scultore del XX secolo, inaugurato postumo nel 2008. E, non troppo lontana dall'abitato, la Fondazione Maeght, una suggestiva sede espositiva con collezioni di opere uniche di Giacometti, Chagall, Mirò, immersa in un bel giardino, considerata una delle più importanti nel panorama europeo dedicata all'arte moderna e contemporanea internazionale, nata, nel 1964, dall'iniziativa dei coniugi Aimé e Marguerite Maeght, grandi galleristi e collezionisti d'arte.

Per lo shopping non mancano certo le occasioni. Dimenticate i soliti negozi di cianfrusaglie per turisti; qui troverete solo boutique di grande raffinatezza, piccole enoteche con i vini più conosciuti della Francia meridionale, negozi di stoffe e di erbe provenzali, nonché di dolci e liquori. Per i più buongustai, imperdibile Le Fromager de Saint-Paul, in Rue de la Pourtoune: formaggi locali e da altre regioni della Francia, oltre a carni secche e salumi, miele, olio, ottime tapenade, frutta caramellata e una vastissima scelta di panini fatti al momento. In Chemin de Sainte-Claire, invece, le beauty addicted possono trovare la maison Fragonard,uno dei più noti brand di profumeria e cosmetica francesi, con una vastissima selezione di profumi, eau de toilette e prodotti cosmetici nonché una scelta di prodotti “Art de vivre”: complementi per la casa, capi di abbigliamento e accessori donna e bambino, tutti ispirati al modo di vivere libero e naturale.

Per il soggiorno, Chateau Saint-Martin & Spa, sulla cima della collina di Vence, un miraggio di calce bianca e tegole rosse tra una lussureggiante vegetazione mediterranea, di proprietà di Oetker Collection insieme ad altri raffinati masterpiece hotel nel mondo, a 30 minuti sia da Cannes sia da Antibes e a soli 20 dall’aeroporto di Nizza, eretto sulle fondamenta di un'antica commanderia templare del XII secolo, di cui conserva ancora parte delle rovine.

Oggi un cinque stelle lusso, anche Relais Châteaux, uno dei fiori all’occhiello dell’hotellerie del Sud della Francia, fuori dai soliti sentieri battuti, ideale per il viaggiatore esigente che ama il lusso discreto e la quiete. Un esempio? L'eclettico Woody Allen ha soggiornato qui durante la lavorazione del film, “Magic in the moonlight”, la pellicola con Emma Stone e Colin Firth che racconta la Costa Azzurra dai colori sgargianti e dalle mille bellezze degli anni ’30 del ‘900.

La struttura, con magnifica vista sul Mediterraneo, offre un parco di 14 ettari con piscina a “debordement”, attualmente impreziositi da opere di Manolo Valdes, l'artista spagnolo le cui opere fanno parte delle più prestigiose collezioni pubbliche e private; lo si può ammirare al Metropolitan Museum of Art di New York, al Musée National d'Art Moderne Centre George Pompidou di Parigi, al Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía a Madrid, alla Fundaciòn del Museo Guggenheim a Bilbao, al Kunstmuseum a Berlino, solo per citarne alcune.

Per benessere di corpo, mente e spirito, 2 campi da tennis,palestraattrezzata con macchine all'avanguardia e una esclusiva spa, firmata La Prairie, il brand svizzero leader del settore skincare di lusso, con sauna, doccia emozionale e bagno turcoper un'esperienza sensoriale di altissimo livello, che corrisponde esattamente alle aspettative degli ospiti. Qui, per chi lo desidera, mani esperte propongono, in quattro eleganti sale inondate di luce naturale o, se il tempo lo permette, sotto un romantico gazebo cosparso di bianchi lillà, trattamenti individuali e di coppia anche studiati ad hoc. Dislocate a vari piani della struttura, affacciate sul giardino, sulla campagna o sul mare, tutte le 46 lussuose camere e le spaziose suite, finemente arredate con uno stile che mette in risalto l'antica storia del castello,regalano un comfort irripetibile e un'accoglienza soffice edavvolgente ad ogni preziosa notte di riposo. Per le famiglie o per chi ama la privacy, sei ville in stile bastide, a una, due o tre camere, arroccate sulla collina con viste mozzafiato su verdi uliveti e sul blu contrastantedel mar Mediterraneo, volendo con maggiordomo privato e servizio ristorazione in camera.

L'hotel, anche raffinata destinazione gourmet grazie al ristorante Le Saint-Martin, vede in cucina, a guidare la brigata, lo chef Jean-Luc Lefrançois, 1 stella Michel dal 2017, che nella stagione invernale si occupa del lussuoso resort a 5 stelle Oetker a Courchevel, la località sciistica più chic del mondo. Nato a Rouen, terra ricca di bontà gastronomiche, 30 anni di esperienza nell’alta ristorazione di Parigi, anche al fianco di nomi come Hélène Darroze, propone una cucina di grande qualità, fatta di piatti leggeri, semplici, creativi, dal sapore netto e preciso. Tra le sue specialità spiccano l’uovo in brioche con verdure di stagione e il branzino in crosta di pistacchio con polentina alle olive nere, ma è un vero maestro anche nella creazione di piatti a base di verdura, per la gioia dei vegani con gusti sofisticati.

Accanto a Lefrançois, una giovane e talentuosa maître patissière, Eve Moncorger, delizia il palato degli ospiti anche più esigenti con dessert sublimi e l'Head sommelier Géraud Tournier che proponeuna favolosa lista dei vini fatta di 900 etichette e 12mila bottiglie.

Tocco finale, che fa di questo albergo lusso uno dei luoghi più esclusivi della Costa Azzurra, una cappella per matrimoni e un'area di atterraggio per elicotteri.

INFO:
Château Saint-Martin & Spa, 2490 Avenue des Templiers, 06140 Vence, Francia. Tel.: +33 4 93 58 02 02.
Atout France Agenzia per lo sviluppo del Turismo Francese: www.france.fr.
Thello: www.thello.com.

117 Views

EasyCookieInfo

Template Settings

Theme Colors

Blue Red Green Oranges Pink

Layout

Wide Boxed Framed Rounded
Patterns for Layour: Boxed, Framed, Rounded
Top