FUORI MILANO
 
Open Panel

Senigallia streetfood Village

Dal 1 al 4 giugno il cibo di strada con la tendina torna protagonista alla Rocca Roveresca


 

Tutto pronto a Senigallia per la 3° edizione dello Streetfood Village dove, dal 1° al 4 giugno prossimi, sarà una festa nazionale all’insegna del cibo di strada, quello certificato dalla tendina, che segue un decalogo, unico in Italia e nel mondo. Organizzato dall’Associazione nazionale Streetfood, in collaborazione con Confartigianato Imprese Senigallia e con il patrocinio dell’Amministrazione comunale, l’appuntamento sarà quest’anno speciale: per la prima volta la carovana con oltre 50 cibi di strada sarà ospitata nel parterre della Rocca Roveresca, un monumento-testimonianza del passaggio di consegna con vari interventi architettonici: dal Cardinale Albornoz, ai Malatesta e infine alla signoria dei Della Rovere che l'ha restaurata. Oggi è un monumento del polo museale delle Marche e registra oltre 50 mila visitatori all’anno (dato 2015). La piazza del Duca sarà occupata da stand che hanno a che fare con il mondo della musica con collezioni di dischi in vinile. Nel parterre assieme alla carovana streetfood, ripartita nelle due ali sotto le Torri a cavallo del ponte di ingresso, vi sono anche cinque operatori locali associati a Confartigianato imprese Senigallia. «Questo a testimonianza che l'associazione Streetfood, che ha per mission la promozione del cibo di strada come cultura, ama legarsi al territorio e fondersi con il tessuto commerciale e artigianale locale senza essere, come succede spesso, una carovana che arriva, acquisisce ricchezza economica dal territorio e se ne va senza lasciare nulla», commenta il presidente di Streetfood, Massimiliano Ricciarini. 

Zelig, la musica e il cibo di strada. La prima serata sarà subito scoppiettante, perché oltre al cibo di strada, gli streetfoodies potranno ridere con il comico di Zelig Antonio Ornano con lo show “Crostatina stand up” un monologo da stand up comedian, al naturale, senza orpelli scenografici e senza travestimenti. Una confessione a cuore aperto davanti a un pubblico visto come un gruppo di auto aiuto insieme al quale condividere debolezze, frustrazioni e ossessioni che spaziano dalla vita di coppia, ai figli, fino agli animali domestici. Il programma degli eventi collaterali proseguirà poi con la musica. Venerdì 2 giugno - musica dal vivo con la band rock anni ’70 "4x70". Si proseguirà il sabato con il concerto dei Rockin' The Acoustic Band e per finire domenica 4 giugno il dj set di Alberto Olivieri.

La mappa dei cibi di strada. All’interno dello Streetfood Village di Senigallia saranno presenti oltre 50 specialità da tutta Italia e dal mondo per far degustare alle migliaia di persone previste i cibi di strada più tradizionali e genuini. Dal panino con spalla di cinta senese cotto stile BBQ all’hamburger di Chianina certificato IGP, ancora il fritto di pesce di Sanbenedetto del Tronto (Ap), le bombette di Alberobello (Ba) e tra le novità “IL” gnocco fritto di Modena. Dal mondo i sapori saranno quelli greci della Pita Gyros, o della carne argentina grigliata, la paella valenciana e anche qui tra le novità le Arepas del Venezuela che sono anche Gluten Free, il tutto accompagnato dalla birra artigianale a marchio Streetfood oltre a vino di provenienza dei territori dei cibi di strada presenti.

 L’Associazione Streetfood. Nata ad Arezzo nel 2004, è stato il primo progetto in Italia a promuovere il cibo come cultura e il cibo di strada come format vincente in quanto “riassume in un cartoccio” storia e tradizioni di ogni regione d’Italia da gustare con le mani. Nel 2015 sono stati 28 gli eventi in tutta Italia toccando quasi due milioni di persone che hanno consumato cibi di strada in quantità record.

 VIVI LA TUA CITTA
SCARICA LA APP
 
GUARDA LA DEMO      

SOCIAL