APPUNTAMENTI
 
Open Panel

#PratiBlu: andare in bicicletta fa bene, a Gaggiano di più

Sabato 1 luglio a Gaggiano (Milano) iniziativa a favore di chi soffre di autismo con l’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera

  “contest” fotografico per i partecipanti, in ottobre la mostra 

 

Offrire a chi soffre di sindrome da autismo l’occasione di incontrare persone, conoscere luoghi, immergersi nel verde dei paesaggi, scoprire sapori: è  l’obiettivo della Biciclettata “Prati blu” organizzata sabato 1 luglio nella campagna lombarda intorno a Gaggiano (MI),

Al percorso di circa 10 chilometri, parteciperà Giulio Gallera assessore al Welfare di Regione Lombardia. L’iniziativa intende sensibilizzare media, cittadini, blogger e istituzioni sui temi della fragilità e, in particolare, sul fenomeno dell’autismo.

 

Promossa dall’associazione di giornalisti agroambiente & food Arga Lombardia Liguria (www.argalombardia.eu) e  Gaudio, Gruppo Autismo e Disabilità Intellettiva Onlus (www.autismogaudio.org), con Cascina delle Idee, Associazione di Promozione Sociale(www.cascinadelleidee.org) e la collaborazione dell’azienda agricola Zipo (www.zipo.it),

la Biciclettata “Prati blu”, partirà alle ore 9 dal Municipio di Gaggiano in Via Roma, 36Durante il percorso, ragazze e ragazzi con sindrome autistica effettueranno scatti fotografici con i quali parteciperanno a uno speciale #contest dedicato alla campagna Lombarda.

Una giuria composta da fotografi professionisti selezionerà le migliori immagini che, in ottobre, saranno esposte in una mostra che sarà allestita in una Galleria d’arte, probabilmente a Milano.

Perchè #PratiBlu? Blu è il colore dell’autismo, perché è una tinta enigmatica, associata al desiderio di conoscenza e sicurezza, il verde nella tradizione simbologia viene accostato alla fortuna e soprattutto alla speranza.

L’idea di offrire un sorriso a ragazzi e ragazze con sindrome da autismo  - spiega Fabio Benati, presidente di Arga Lombardia Liguria - è nata dopo aver ammirato gli scatti realizzati da Ricky Pravettoni ed esposti nei locali di “Albar” in piazza Città di Lombardia. Abbiamo fatto rete con altre associazioni, contattato chi ritenevamo potesse offrirci un aiuto per organizzare al meglio questo evento e constatato come, a fronte dello scopo della nostra biciclettata, tutti i partner abbiano aderito da subito con tanto entusiasmo. Adesso ci aspettiamo partecipino in tanti: cittadini, giornalisti, blogger, ragazze e ragazzi che si regalano l’esperienza indimenticabile di immersione nella bellezza del paesaggio della campagna e del Naviglio e offrono un piccolo contributo per aiutare chi convive con l’autismo”.  

Il ritrovo dei partecipanti è al Municipio di Gaggiano,  raggiungibile da Milano in poco più di mezz’ora con il treno in partenza dalla stazione di Porta Genova che consente il trasporto delle biciclette personali.

Chi desiderasse noleggiarle sul posto può rivolgersi, con anticipo di almeno 15 giorni necessari per la prenotazione, a  “Biciclette Alex”(Gaggiano, +39 344 140 64 38), che dista circa 1.5 km dal luogo di ritrovo. 

Percorso: dopo la partenza dal Municipio di Gaggiano i partecipanti si sposteranno lungo il Naviglio Grande in direzione Madonna del dosso il cui Oratorio sorge su un leggerissimo rilievo del terreno (il dosso) posto tra le cascine Cantalupo e Baitana, lungo il percorso ciclo pedonale conosciuto come “Camminando sull’acqua”.

La tappa successiva sarà il Lago Boscaccio con il suo parco naturalistico. La superficie del lago è di circa 35 ettari, pari a quella dell’Idroscalo. Si caratterizza per la presenza di un’avifauna e di un’ittiofauna particolarmente ricche (con il progetto “il canneto del Lago Boscaccio” è stata creata una zona umida per accogliere gli uccelli acquatici di passo e intorno al lago trovano rifugio circa 180 specie volatili).  Le acque del lago ospitano numerose specie autoctone di pesci e possiedono buoni caratteri di limpidezza.

Si percorrerà poi la pista ciclabile fino a Vigano Certosino per visitare la Certosa e la Chiesa (ingresso e visita guidata al costo di 2 euro). La Certosa di Vigano è uno storico edificio che, dal 1400 circa al 1769, faceva parte di un complesso di abitazioni amministrate, e in parte abitate, dai monaci certosini. I segni della presenza dei certosini a Vigano, sono ancora visibili oggi all’interno della casa abitata dall’Associazione Mambre: una sala capitolare e una cappella affrescata nel 1578, ad opera dei figli di Bernardino Luini, Aurelio e Giovan Pietro.

Si proseguirà infine lungo la ciclabile in direzione Barate. Accolti nel parco del ristorante L’Oasi (www.oasiristorante.it), intorno a mezzogiorno, si sosterà.

L’azienda agricola Zipo avrà allestito uno spazio degustazione dele sue specialità che saranno presentate da Elisa Pozzi, Ambasciatrice della “Filiera Corta” per Arga Lombardia Liguria: formaggi freschissimi, di media stagionatura e altri prodotti realizzati nella sede aziendale di Zibido San Giacomo (MI).

In degustazione anche i ravioli artigianali del laboratorio Raviolart.

Al termine, i partecipanti possono convergere sul luogo di ritrovo iniziale o presso il noleggiatore di biciclette.

L’iniziativa è aperta a tutti.

Costi:Quota di iscrizione: 5 euro.

Degustazione di formaggi dell’azienda Zipo e pranzo “leggero” a km zero presso il ristorante Oasi: 10 euro.

Parte della quota di iscrizione sarà destinata a sostenere progetti e iniziative a favore dell’associazione Gaudio.

Info:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 La Redazione

 VIVI LA TUA CITTA
SCARICA LA APP
 
GUARDA LA DEMO      

SOCIAL