MILANO, TEATRO MARTINITT: “STORIA D’AMORE IN ASCENSORE”. SENTIMENTI E FOBIE BLOCCATI AL QUINTO PIANO

12 December 2019
(0 votes)
Author :  

Quando il sentimento nasce dove meno te lo aspetti. Uno spazio ridotto –la cabina di un ascensore in panne- per

grandi sviluppi. Evoluzione e involuzione di una coppia bizzarra e improbabile, all’interno di un abitacolo che non sale e non scende. In scena dal 19 dicembre al 5 gennaio. Replica speciale a Capodanno (spettacolo+brindisi 40 euro).

Questa è una storia che potrebbe appartenere a chiunque. Tanto che i due protagonisti non hanno nome.

E non ne hanno nemmeno bisogno: scena dopo scena, arriveremo a conoscerli nel profondo. Vizi, virtù, fobie, manie, sogni e aspirazioni di una coppia forzata e davvero singolare scaturiranno dall’improvviso guasto all’ascensore che stanno occupando. Un imprevisto che costringerà i due a cancellare i rispettivi programmi e tratteggiare una nuova relazione. Una convivenza troppo stretta, dapprima infastidita e poi divertita, che cambierà in poco tempo atteggiamenti e destini. L’unico punto fermo, ma proprio fermo, è l’ascensore, mentre tra le sue pareti va in scena un saliscendi continuo di umori e un turbinio di situazioni, dagli sguardi teneri alle battute al veleno, dai passi di swing ai panini ipercalorici… Il guasto si riparerà? E la coppia scoppierà? Forse a saperlo è solo… l’ascensore.

STORIA D’AMORE IN ASCENSORE-ELEVATI E LAVATI

di Barbara Bertato, Alfredo Colina e Paola Galassi, diretto da Paola Galassi. Con Barbara Bertato (anonima) e Alfredo Colina (anonimo). Produzione Teatro Binario7.

Scene e Costumi Rosaria Ricci, Coreografie Michele Casula.

Ferragosto, Milano svuotata. Metti due sconosciuti in un ascensore bloccato. Un guasto al motore, ma anche ai loro progetti. Le imminenti vacanze restano per entrambi chiuse fuori, mentre nell’abitacolo vanno in scena le vite già vissute. I due si presentano, si raccontano, si conoscono e si annusano! Tutto è fermo al quinto piano, ma l’amore si muove con mezzi propri.

Info e prenotazioni:

TEATRO/CINEMA MARTINITT

Via Pitteri 58, Milano - Tel. 02 36.58.00.10 - Parcheggio gratuito.

Orario spettacoli giovedì-sabato ore 21, domenica ore 18. Il sabato anche alle 17.30.

Biglietteria: lunedì 17.30-20, martedì-sabato 10-20, domenica 14-20. Ingresso: 26 euro intero.

Abbonamenti a partire da 62 euro.

Il Martinitt

Un teatro entusiasta, dai grandi numeri (oltre 40.000 spettatori lo scorso anno e oltre 2600 abbonamenti in 10 stagioni), che crede davvero nei talenti –consolidati o emergenti- della moderna drammaturgia di casa nostra. Riflettori sempre puntati però anche sulla danza. Al quartiere, infine, il Martinitt ha regalato anche il cinema che mancava.

173 Views
Top