TEATRO CARCANO -STAGIONE 2020 – 2021: LA PROSA - TEATRO DELL’INTELLIGENZA, TEATRO DEL GRADIMENTO

14 October 2020
(0 votes)
Author :  

Ad aprire la stagione una nuova magistrale performance di Vittorio Sgarbi che, dopo il successo di Caravaggio, torna al Carcano con il suo

spettacolo su RAFFAELLO, di cui nel 2020 ricorrono i cinquecento anni dalla morte. Nella cornice di suggestive scenografie video, accompagnato dalle musiche dal vivo di Valentino Corvino, il nostro più celebre critico d’arte guiderà il pubblico in un percorso dotto ma accessibile attraverso le opere di uno dei più grandi artisti di ogni tempo, la cui influenza è giunta fino ai nostri giorni (3 - 8 novembre 2020, produzione Corvino Produzioni).

Ormai di casa al Carcano, l’attore-mattatore Davide Lorenzo Palla si lancia in una avventura teatrale non più in solitaria affrontando uno dei capolavori diCarlo Goldoni, Gl’innamorati, per l’occasione ribattezzato più semplicemente INNAMORATI. Diretto daRiccardo Mallus, affiancato dai giovani attori Irene Timpanaro e GiacomoStallone e dal fido musico Tiziano Cannas Aghedu, Palla svelerà al pubblico una storia d’amore dietro la quale si nascondono tensioni che poco hanno a che fare con l’amore romantico e con la commedia goldoniana (12 - 22 novembre 2020, produzione Centro d‘Arte Contemporanea Teatro Carcano).

Ispirato a fatti realmente accaduti, LE VERITÀ DI BAKERSFIELD dello statunitense Stephen Sachs è un dramma comico ambientato in un’America percorsa da forti divari sociali. Maude, cinquantenne disoccupata, cela nella sua caotica roulotte un possibile tesoro, un presunto quadro di Jackson Pollock. La comparsa di un esperto d’arte a livello mondiale che si occuperà di fare l’expertise dell’opera, innesca un dialogo irresistibile sul tema del vero e del falso, fino ad un epilogo inaspettato. Sul palco, diretti da Veronica Cruciani, Marina Massironi e Giovanni Franzoni (26 novembre -6 dicembre 2020, produzione Nidodiragno / Coop. CMC - Sara Novarese - Pickford).

Maria Amelia Monti e Roberto Turchettasono gli interpreti de LA PARRUCCA, tratto da Paese di mare e La parrucca, due atti unici di Natalia Ginzburg che sembrano l’uno la prosecuzione dell’altro. Nel primo incontriamo un marito, perennemente insoddisfatto e con velleità artistiche, e una moglie, ingenua e incline alla depressione e alla noia, alle prese con un trasferimento problematico in un piccolo paese sulla costa. Nel secondo, ritroviamo i nostri eroi in un alberghetto isolato, a fare i conti con un matrimonio che non funziona più. Comico, drammatico, vero, il testo è scritto con l’ironia e la leggerezza che rendono la Ginzburg unica nel panorama della narrativa e della drammaturgia italiane. La regia è di Antonio Zavatteri. (7 - 17 gennaio 2021, Produzione Nidodiragno/CMC – Sara Novarese).

Uno studente viene sospeso dalle lezioni e torna a casa pieno di lividi: è vittima di un atto di bullismo o è lui stesso un molestatore? Al centro de IL NODO della giovane drammaturga statunitense Johnna Adamsdue donne forti, una madre e un’insegnante,a fronteggiarsi in un intenso confronto che parla di bullismo e di rapporti genitori-figli; Ambra Angiolini e Ludovica Modugno dirette da Serena Sinigaglia danno vita ad un dialogo incandescente alla ricerca delle ragioni più profonde alla base di un fenomeno sociale diffuso e dagli esiti spesso tragici. (26 - 31 gennaio 2021, produzione Società per Attori | Goldenart Production).

La Londra vittoriana è sconvolta da una serie di efferati delitti che coinvolgono giovani prostitute. L’Ispettore Lestrade decide di ingaggiare il celebre detective Sherlock Holmes e il suo inseparabile compagno dottor Watsonper tentare di dare un volto al misterioso assassino soprannominato Jack lo Squartatore. Scritto da Helen Salfas(pseudonimo sotto il quale si cela un notissimo drammaturgo inglese) e basato sugli scritti e i personaggi di Sir Arthur Conan Doyle, al tempo effettivamente ingaggiato da Scotland Yard come consulente, SHERLOCK HOLMES ei delitti di Jack lo Squartatore si avvale della regia di Ricard Reguant e dell’interpretazione di Giorgio Lupano,Francesco Bonomo e Rocìo Muñoz Morales affiancati da Barbara Folchitto, Giada Lorusso, Tommaso Minniti, Giulia Morgani, Emiliano Ottaviani, Luciano Roman, Marco Zanutto.(4 - 14 febbraio 2021, coproduzione Ginevra Media Production|Centro d’ArteContemporanea Teatro Carcano).

Libro di culto che trabocca di passione e ironia, verità e gioia di vivere, tradotto in circa settanta lingue,il Diario scritto da Anne Frank è una delle testimonianze più importanti sui crimini del nazismo, adattato per la scena nel 1955 daFrances Goodrich e Albert Hackett che ne hanno fatto uno dei capolavori del teatro del ‘900. Carlo EmilioLerici dirigeIL DIARIO DI ANNE FRANK come un lungo piano-sequenzain cui gli attori raccontano, in una coralità scenica e narrativa, la quotidianità dei personaggi in un sottile equilibrio tra tragedia e leggerezza. Sul palco Antonio Salines, Eleonora Tosto, Raffaella Alterio, Francesca Bianco, Veronica Benassi, Vinicio Argirò, Tonino Tosto, Susy Sergiacomo, Fabrizio Bordignon, Roberto Baldassari. (18 - 28 febbraio 2021, coproduzione Teatro Belli | Compagnia Mauri Sturno).

Pirgopolinice, personaggio principale del MILES GLORIOSUS - Gli adulatori sono simili agli amici come i lupi ai cani di Tito Maccio Plauto, è un fantastico sbruffone, esagerato, spudorato, vanitoso, che ha due debolezze: le donne, meglio se sposate, ed essere adulato. Sua principale occupazione, tediarechi lo circonda millantando senza posa meriti e imprese. Naturale che non incontri le simpatie di nessuno e che ai suoi danni si ordisca una tragicomica beffa da cui uscirà malconcio. Marinella Anacleriofirma l’adattamento del testo e la regia di uno spettacolo di vitale e giocosa comicità, che ben si accorda ai tempi di grandi commedianti e vantoni in cui viviamo. Sul palco Flavio Albanese, Stella Addario, Antonella Carone, Claudio Castrogiovanni, Patrizia Labianca, Loris Leoci, Tony Marzolla, Luigi Moretti, Dino Parrotta. (11 - 21 marzo 2021, produzione Compagnia del Sole).

Liberamente tratto dall’opera omonima di Friederich Schiller, MARIA STUARDA di Dacia Marainine rovescia la vicenda moltiplicando i ruoli femminili per descrivere il rapporto tra Maria Stuarda e Elisabetta d’Inghilterra e il loro diverso atteggiamento nei confronti del potere. Le due sovrane emergono dal passato come ombre non pacificate, attraversate da passioni violente, in uno scambio continuo delle parti,protagoniste di un gioco spiazzante e perturbante. Sul palco due “regine” del teatro, Lina Sastri e Galatea Ranzi dirette da Daniele Salvo (8 -18 aprile 2021, produzione Palcoscenico Italiano in collaborazione con Golden Show Trieste).

In una mensa per artisti negli studi hollywoodiani due attori alla deriva se ne dicono e ne fanno di tutti i colori mentre sono occupati nella preparazione convulsa dei loro hamburger. Inanellano aneddoti sui titoli mitici in cui la loro parte è stata sempre tagliata o in cui hanno lavorato senza essere mai riconoscibili e sgocciolano i nomi delle star più famose come fossero intimi amici. Sono vittime di un crudele destino oppure solo deimitomani? Protagonisti di HOLLYWOOD BURGER di Roberto Cavosi in un crescendo di risate, tensioni e rivelazioni, Enzo Iacchetti e Pino Quartullo (anche regista) sono gli esilaranti, tragicomici clown beckettiani nell’eterna attesa di un Jack Nicholson/Godot che non arriva mai …Accanto a loro Fausto Caroli. (22 aprile - 2 maggio 2021, produzione La Contrada - Teatro Stabile di Trieste in collaborazione con Festival Teatrale di Borgio Verezzi).

Le Nina’s Drag Queens, già protagoniste di successo al Carcano con Queen LeaR, firmano e interpretano LE GATTOPARDE - L’ultima festa prima della fine del mondo guardando al Gattopardo di Tomasi di Lampedusa come a una parte del nostro immaginario, un monumento italiano, un’icona nazional-popolare. Rivoluzionarie o forse reazionarie, vincitrici o forse vinte, le Gattoparde del titolo potrebbero invece rivelarsi entità nuove alla vigilia di un cambiamento epocale. Uno spettacolo che sarà una grande festa, colorato ed eccessivo, avvolto da musiche, danze, marcette, barocco siciliano e pop scatenato;una libera follia in forma di teatro che mescola sacro e profano, letteratura e canzonette nel più puro stile drag queen. Autori e interpreti Alessio Calciolari, Gianluca Di Lauro, Sax Nicosia, Lorenzo Piccolo, UlisseRomanò, che firma la regia. Lo spettacolo ha avuto il suo debutto nazionale a settembre 2020 nell’ambito della Biennale di Venezia/Teatro. (6 - 16 maggio 2021, coproduzione Aparte Soc. Coop. | Centro d’Arte Contemporanea Teatro Carcano | Teatro Metastasio di Prato | Emilia Romagna Teatro Fondazione).

PER SERGIO: il senso di una vita. Per ricordare Sergio Fantoni, codirettore artistico del Teatro Carcano scomparso lo scorso aprile, mercoledì 25 novembre 2020 si terrà una serata che vedrà riuniti quanti lo hanno amato e stimato per ricostruire il percorso esistenziale di un attore, un imprenditore artistico, un intellettuale che ha onorato il teatro, il cinema e la televisione italiani.

48 Views
Top