#iorestoacasa in compagnia dei Musei Civici

22 March 2020
(0 votes)
Author :  

Roma #laculturaincasa su web e social
Gli appuntamenti digital nei Musei Civici fino al 30 marzo. Al via il contest fotografico #Romaallafinestra, attività per bimbi e incontri virtuali con i curatori, archeologi e

storici dell’arte.

MUSEI CAPITOLINI Marco Aurelio

In questo periodo di chiusura dei luoghi della cultura, si può - da casa con smartphone, tablet o pc - esplorare i Musei e i grandi capolavori che Roma custodisce. Sono 5 i tour virtuali dei Musei Civici: Musei Capitolini (tourvirtuale.museicapitolini.org), Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali (tourvirtuale.mercatiditraiano.it), Museo dell’Ara Pacis (tourvirtuale.arapacis.it), Museo Napoleonico (tourvirtuale.museonapoleonico.it), Casino Nobile dei Musei di Villa Torlonia (tourvirtuale.museivillatorlonia.it). I tour virtuali sono fruibili da pc in lingua italiana e inglese e propongono una visita a tutto schermo delle sale e dei capolavori esposti. Cliccando sugli hotspot inseriti negli ambienti e navigando le mappe interattive, la visita si approfondisce con elementi di contesto come foto, video e testi.

Roma Capitale della cultura,aderendo alla campagna #iorestoacasa, prosegue quindi le attività su web e social con il programma #laculturaincasa. Sono tantissimi gli appuntamenti, gli approfondimenti e i video che le istituzioni culturali di Roma Capitale mettono a disposizione online per tutti, per tutta Italia, in questo periodo. Il canale social @culturaroma darà aggiornamenti quotidiani con hashtag #laculturaincasa.

Di seguito gli appuntamenti digital promossi dall’Assessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali nei MUSEI CIVICI dal 23 fino al 30 marzo.

Al via il contest fotografico #FinestresuRoma: tutti i cittadini potranno postare foto di ciò che vedono fuori dalle loro case. Nei giorni in cui l’emergenza sanitaria ci impone di restare a casa, tutti potranno condividere la loro vista di Roma. Un’occasione inusuale per andare alla scoperta di luoghi, storie, monumenti, a partire dalle immagini che ciascuno vede quotidianamente affacciandosi dalla finestra. Con questa iniziativa, realizzata da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale, Sovrintendenza Capitolina in collaborazione con Sapienza Università di Roma - Facoltà di Lettere e Filosofia (Corso di laurea in Storia dell’arte) e Master Digital Heritage. Cultural Communication Through Digital Technologies, si intende costruire un racconto collettivo di una Roma come non è mai stata vista prima.

Foto Museo Casal de Pazzi 1

La settimana digital dei Musei Civici vedrà protagonista il Museo di Casal de' Pazzi (nella foto sopra), importante deposito pleistocenico ricco di reperti geologici, paleontologici ed archeologici che promuove il contest #Un mondo scomparso: i bambini potranno cimentarsi in un gioco alla scoperta dell’età pleistocenica, per imparare divertendosi. Basterà inviare dei disegni sul Pleistocene via e-mail all’indirizzo This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. oppure postarli sulla pagina Facebook del Museo. Chi ha avrà riportato più like vincerà un libro per bambini sulla preistoria. Il 30 marzo, in occasione del 5° compleanno del Museo di Casal de' Pazzi, è prevista una grande sorpresa virtuale per tutti. Tutte le informazioni su www.museocasaldepazzi.it

Sui canali social della Sovrintendenza Capitolina continua il racconto dei principali monumenti della città, descritti in maniera dettagliata e con tante curiosità inedite da archeologi e storici dell'arte sul sito. La prossima settimana, in particolare, saranno proposti i video sull’Acquedotto Traiano Paolo e sulla Privata Traiani Domus, una domus i cui resti sono conservati oltre 10 metri sotto il livello stradale, con il racconto dei luoghi a cura degli archeologi della Sovrintendenza.

Su www.museiincomuneroma.it si possono inoltre conoscere e approfondire le straordinarie collezioni conservate nei Musei Civici, navigando tra le pagine delle diverse sedi museali e scegliendo il percorso fotografico attraverso le sale o le collezioni. Le mostre in corso nei Musei Civici saranno presentate attraverso i social con brevi video realizzati dai curatori e con post che ne illustrano opere, temi, artisti e contesti, a cominciare da Canova. Eterna bellezza e C’era una volta Sergio Leone.

Inoltre il Sistema Musei Civici di Roma Capitale ha aderito ed è presente sulla piattaforma online www.google.com/artproject sviluppata dal Google Cultural Institute. Qui il pubblico di tutto il mondo può ammirare immagini ad alta risoluzione delle opere d'arte più importanti messe a disposizione dai musei partner dell'iniziativa. Sono presenti sulla piattaforma con circa 800 immagini ad alta risoluzione delle opere più significative delle loro collezioni: Musei Capitolini, Centrale Montemartini, Mercati di Traiano, Museo dell'Ara Pacis, Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco, Museo della Civiltà Romana, Museo delle Mura, Museo di Roma, Museo Napoleonico, Casa Museo Alberto Moravia, Galleria d'Arte Moderna, Museo Carlo Bilotti, Museo Pietro Canonica, Museo di Roma in Trastevere, Musei di Villa Torlonia. Inoltre, per 12 musei è possibile anche visitare virtualmente le sale grazie alla tecnologia Street View che permette di muoversi a 360° e avvicinarsi alle opere, approfondendole con le schede di dettaglio. Facebook, Twitter e video sono integrati nella piattaforma, consentendo agli utenti di invitare i loro amici a vedere e discutere le loro opere preferite. Tra le altre funzioni a disposizione degli utenti, "Le mie Gallerie" permette di salvare viste specifiche delle opere d'arte selezionate e di costruire la propria galleria personale. L'attività proseguirà anche sui canali social dei Musei, da non perdere gli approfondimenti dei maggiori capolavori dei Musei Capitolini, del Museo di Roma e tanti altri: partendo dal racconto di un'opera, un fil rouge narrativo ci conduce in una visita virtuale dei nostri musei tra artisti, opere, aneddoti e ricorrenze storiche. ​

www.museiincomuneroma.it

La Redazione

366 Views
Top